Virus mortale da laboratorio: ri…

Il dottor Kawoka ha manip…

Autismo: l'importanza del profum…

I bambini autistici hanno…

[Cordis] Salvare vite, un organo…

[caption id="attachment_8…

Ginseng e uva rossa ottimi integ…

Dall'uva rossa al ginseng…

Due geni responsabili di un'alle…

[caption id="attachment_…

Memoria: la proteina che fa spaz…

Il cervello cancella atti…

Terapia genica per recuperare l'…

È ritenuta, a torto, la "…

Alopecia areata: in arrivo pillo…

L’FDA americana ha approv…

Statine: secondo gli esperti fan…

Ci sono prove schiacciant…

Verso un unico vaccino per il Pa…

[caption id="attachment_1…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Francia: invertito il processo di invecchiamento cellulare

Ricercatori francesi sono riusciti ad invertire il processo di invecchiamento cellulare ottenendo da cellule di ultra novantenni staminali “indistinguibili” da quelle embrionali.

La ricerca, pubblicata su Genes and Development, apre una nuova strada verso la medicina degenerativa, ha spiegato Jean-Marc Lemaitre, dell’ Institute of Functional Genomics dell’Universita’ di Montpellier

.
La novita’ rispetto al processo noto dal 2007 di riprogrammazione delle cellule epiteliali per ottenere staminali pluripotenti (le cosidette iPsc, che dopo alcune replicazioni si esauriscono) e’ che con il nuovo sistema si ottengono cellule che come le vere staminali embrionali, si possono riprodurre senza sosta.
I ricercatori sono riusciti a superare questo inconveniente aggiungendo al ‘cocktail’ di quattro geni normalmente utilizzato per il processo due fattori di trascrizione noti come NANOG e LIN28. Il mix ottenuto e’ riuscito a convertire con successo cellule prelevate da soggetti tra i 74 e i 101 anni.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x