Insufficienza renale cronica: ki…

220mila le persone affett…

Contro i virus non sempre è nece…

Una sperimentazione sui t…

Dengue: la malattia tropicale pi…

La febbre Dengue e' la ma…

Le modifiche al Dl Rilancio econ…

AssoGenerici plaude all’a…

Disfunzione erettile: sei uomini…

Almeno una volta nella vi…

Alzheimer: nei casi ereditari si…

Scienziati della Was…

Approvato nuovo farmaco contro t…

Approvato nuovo farmaco …

Balbuzie: identificati tre geni …

[caption id="attachment_5…

Telaprevir: parere favorevole da…

TELAPREVIR HA OTTENUTO …

Medicina rigenerativa: dall'USA …

[caption id="attachment_6…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Francia: invertito il processo di invecchiamento cellulare

Ricercatori francesi sono riusciti ad invertire il processo di invecchiamento cellulare ottenendo da cellule di ultra novantenni staminali “indistinguibili” da quelle embrionali.

La ricerca, pubblicata su Genes and Development, apre una nuova strada verso la medicina degenerativa, ha spiegato Jean-Marc Lemaitre, dell’ Institute of Functional Genomics dell’Universita’ di Montpellier

.
La novita’ rispetto al processo noto dal 2007 di riprogrammazione delle cellule epiteliali per ottenere staminali pluripotenti (le cosidette iPsc, che dopo alcune replicazioni si esauriscono) e’ che con il nuovo sistema si ottengono cellule che come le vere staminali embrionali, si possono riprodurre senza sosta.
I ricercatori sono riusciti a superare questo inconveniente aggiungendo al ‘cocktail’ di quattro geni normalmente utilizzato per il processo due fattori di trascrizione noti come NANOG e LIN28. Il mix ottenuto e’ riuscito a convertire con successo cellule prelevate da soggetti tra i 74 e i 101 anni.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!