Virus Epatite C: trovato materia…

[caption id="attachment_…

ICTUS: studi americani rivelano …

[caption id="attachment_7…

Test italiano per predire Alzhei…

C4D, un semplice esame di…

Antidepressivi in gravidanza: no…

Gli antidepressivi in gra…

A Bisceglie una giornata di info…

Venerdì 25 marzo, a Bisce…

Basse dosi di aspirina potrebber…

L'uso regolare di un…

Scoperto il gene primario dell’E…

Lo studio, appena pubblic…

HIV: Mississippy Baby risulta nu…

Parla di risultati “delud…

La proteina a guardia dell'integ…

Una nuova ricerca ha chia…

Chiesi è la prima a sottomettere…

Innovazione italiana  nel…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ghiandola pituitaria riprodotta in laboratorio da esemplare murino

Scienziati giapponesi sono riusciti a crescere in laboratorio una ghiandola pituitaria, con una tecnica che potrebbe radicalmente trasformare i trattamenti per le persone con disordini ormonali.

Il team del Centro per lo Sviluppo Biologico di Kobe, Giappone, ha sviluppato i piccoli organi che secernono ormoni usando cellule staminali prelevate da un embrione di topo. Come si legge su Nature, quando le cellule sono state trapiantate nella ghiandola pituitaria di alcune cavie che presentava difetti, sono state in grado di innalzare i livelli degli ormoni mancanti nel corpo facendoli tornare normali. “Speriamo di riuscire a produrre tessuti pituitari umani gia’ entro i prossimi tre anni. Le difficolta’ sono legate soprattutto allo sviluppo di tecniche per trapiantare le cellule”, ha spiegato Yoshiki Sasaim a capo del gruppo di ricerca.

La ghiandola pituitaria e’ un organo a forma di pera posto alla base del cervello. Dal punto di vista della rigenerazione con cellule staminali, si tratta di una vera sfida per gli scienziati, perche’ e’ formata da due parti distinte e secerne almeno otto tipi diversi di ormoni che regolano crescita, fertilita’, produzione di latte, pressione sanguigna, temperatura e altre funzioni.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x