I Clinical Trial Center dei prin…

Eccellenza scientifica, g…

Biologia ed ecologia evolutiva: …

Chiunque abbia visto un l…

Ru486

[caption id="attachme…

Emorragie: scoperto l'anticorpo …

Un anticorpo dalle propri…

Cefalee e sale: dimezzandone il …

Dimezzandone il consumo è…

La muffa che si propaga meglio d…

[caption id="attachment_5…

Tumori alla prostata: mortalità …

Lo rivela uno studio appe…

Inasprito un parassita (Trichomo…

Un piccolo virus a RNA a …

Come gruppi specifici di neuroni…

Nella nostra mente ogni c…

Giornata Mondiale delle Malattie…

L’appello della Società I…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Benda biotech per ferite, che aiuta la rivascolarizzazione

– E’ simile a un ”francobollo” la nuova benda biotech realizzata da un team di ricercatori americani – gruppo dell’Illinois – che permette di riparare i tessuti danneggiati grazie ad un mix di cellule viventi e fattori nutritivi.

Il ”timbro vascolare”, che sara’ descritto nel prossimo numero di gennaio della rivista Advanced Materials, crea un disegno sottocutaneo dei vasi sanguigni e ne stimola la crescita.


Dopo una settimana, dicono gli autori della ricerca, il tatuaggio ”e’ scritto nei vasi sanguigni”. Lo speciale cerotto-francobollo misura un centimetro, e’ costituito da strati di idrogel e ha una struttura porosa che permette alle molecole di attraversarlo, distribuendosi attraverso micro-canali che fanno da guida ai nuovi vasi sanguigni.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi