"La macchina dei compiti": il ce…

La porzione del cervello …

Come bloccare infiammazione e in…

Scienziati scoprono il mo…

Alzheimer: una proteina che ne i…

Dallo studio non è emersa…

Polmonite: quale proteina sfrutt…

La Pseudomonas Aerugino…

Vitiligine: vicini a nuova cura …

Ha funzionato la sperim…

Cancro ai polmoni: in fumatori c…

Elevati livelli di bili…

AIDS: menopausa precoce e aborto…

Menopausa precoce e abort…

Oncologia medica: arriva carta e…

Un documento per garantir…

Il COPAXONE® e ulteriori dati em…

Al Fifth Joint Triennial …

Dal Carlo Besta di Milano partir…

[caption id="attachment_6…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Mappare genoma piante officinali per sviluppo nuovi farmaci

I ricercatori del Medicinal Plant Consortium (MPC) hanno svelato le caratteristiche genetiche che conferiscono alle piante medicinali le loro proprieta’ farmacologiche.

I dati raccolti derivano dalla mappatura genetica e biochimica di 14 specie vegetali che producono composti di interesse farmaceutico. ”l nostro obiettivo principale – spiega Joe Chappell, coordinatore dell’MPC – e’ stato catturare l’impronta genetica delle piante per migliorare l’identificazione e lo sviluppo dei farmaci”.


Le nuove conoscenze cosi’ acquisite permetteranno sia di sviluppare piante dotate di altre proprieta’ farmacologiche, sia di ingegnerizzare le specie note per produrre maggiori quantita’ di molecole medicalmente utili.

2
Lascia una recensione

avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
Salvo Franchinavianmasci Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
vianmasci
Ospite
vianmasci

E’ possibile sapere dall’inserzionaista quali sono le 14 specie vegetali che producono composti di interesse farmaceutico di cui si è riusciti a catturare l’impronta genetica? Bisogna riconoscere che così riportata la notizia, pur interessante, è abbastanza generica. Grazie. Cordiali saluti.

Archivi