L'impatto dell'epigenetica sui d…

Le malattie neuropsichiat…

Mitaplatino: nuova sfida anti-ca…

La molecola nasce dalla c…

Tumori al seno: si discute sulla…

Ricostruire il seno dopo …

Alzheimer: uno dei primi segni è…

Gli individui hanno piu' …

L’appello della Società Italiana…

Oltre il 50% delle malat…

Studio conferma la possibilita' …

Alcuni ricercatori tedesc…

Come i batteri marini conformano…

I microrganismi marini et…

Cambiamento climatico: a rischio…

ROMA - I cambiamenti clim…

Approvato farmaco per il trattam…

La Commissione Europea ha…

Artroscopia per riparare la cavi…

Nel mondo dello sport è c…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Mappare genoma piante officinali per sviluppo nuovi farmaci

I ricercatori del Medicinal Plant Consortium (MPC) hanno svelato le caratteristiche genetiche che conferiscono alle piante medicinali le loro proprieta’ farmacologiche.

I dati raccolti derivano dalla mappatura genetica e biochimica di 14 specie vegetali che producono composti di interesse farmaceutico. ”l nostro obiettivo principale – spiega Joe Chappell, coordinatore dell’MPC – e’ stato catturare l’impronta genetica delle piante per migliorare l’identificazione e lo sviluppo dei farmaci”.


Le nuove conoscenze cosi’ acquisite permetteranno sia di sviluppare piante dotate di altre proprieta’ farmacologiche, sia di ingegnerizzare le specie note per produrre maggiori quantita’ di molecole medicalmente utili.

2
Lascia una recensione

avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
Salvo Franchinavianmasci Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
vianmasci
Ospite
vianmasci

E’ possibile sapere dall’inserzionaista quali sono le 14 specie vegetali che producono composti di interesse farmaceutico di cui si è riusciti a catturare l’impronta genetica? Bisogna riconoscere che così riportata la notizia, pur interessante, è abbastanza generica. Grazie. Cordiali saluti.

Archivi