Tumori prostatici: nanoparticell…

Una nuova strategia che, …

Il gruppo sanguigno "A" più espo…

La suscettibilita' alle i…

Rigenerazione dei tessuti da cel…

Nuove ricerche della In…

Carote nere per offrire più fibr…

Garantirsi un corretto ap…

Prostata: per prevenzione e inut…

[caption id="attachment_9…

Tumore alla prostata: l'effetto …

E' stato pubblicato sulla…

Neo benigno o no, un test dall'U…

Valuta l'espressione di u…

FDA pone il suo OK sul test rapi…

La Food and drug administ…

Individuati marcatori tumorali t…

[caption id="attachment_8…

Schizofrenia e disturbi sociali:…

Sono tipici della patolog…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Aghi di seta completamente indolori

Un team di ingegneri della Tufts University ha messo a punto dei microaghi utilizzando la principale proteina della seta, la fibroina.

Gli aghi sono cosi’ piccoli da non poter essere avvertiti dal tessuto nervoso e cosi’ da non arrecare alcun fastidio. Il lavoro e’ stato pubblicato sulla rivista Advanced Functional Materials. I ricercatori hanno creato stampi per gli array di aghi di 500 micron di lunghezza e 10 micron di larghezza.

Si tratta di un decimo della larghezza di un capello umano medio. Poi hanno versato negli stampi una soluzione di fibroina mescolata a un farmaco, con il risultato di avere dei microaghi secchi da sottoporre a ulteriori elaborazioni. Nei test, una patch contenente diversi microaghi ha mostrato di rilasciare con successo il farmaco, che ha mantenuto la sua regolare attivita’ biologica. Gli aghi sono estremamente corti e per questo, pur riuscendo a rilasciare il farmaco, non raggiungono i nervi sotto la pelle, in modo da non far avvertire la tipica e a volte dolorosa sensazione di un ‘colpo’. Grazie ai microaghi i farmaci possono essere rilasciati anche gradualmente nel tempo, mentre i cerotti a rilascio lento e le pillole attualmente utilizzate a questo scopo, funzionano solo con certi tipi di medicine.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi