Terapia del Dolore: presentato a…

Oltre 16 mila prestazioni…

Diabete di tipo 2: livelli di am…

I livelli di alcuni meta…

Via libera dall'autorita' europe…

[caption id="attachment_5…

In uno studio su pazienti, idaru…

• I primi risultati di un…

Diabete di Tipo 2: la terapia sp…

Ingelheim, Germania e Ind…

Roma, S. Camillo - Cornee artifi…

[caption id="attachme…

Tumore del pancreas: la terapia …

In questo nuovo approccio…

Tumori, sistema immunitario e de…

[caption id="attachment_7…

Perdere peso con dieta ricca di …

[caption id="attachment_1…

Gilead annuncia le percentuali d…

SVR12 nel 96% dei pazient…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Malaria: alcuni batteri presenti sulla pelle possono interferire con la trasmissione parassita-ospite

Le persone con limitata varieta’ di batteri sulla propria pelle risultano piu’ ”allettanti” per le zanzare anofele, quelle responsabili della trasmissione della malaria: a sostenerlo sono un gruppo di ricercatori diretti da Niels Verhulst della Wageningen University (Paesi Bassi) in uno studio pubblicato su PlosOne.

La differenza, spiegano i ricercatori, risiederebbe nella diversita’ dei batteri ospitati sulla cute: le persone che ospitano una varieta’ maggiore di microrganismi hanno infatti piu’ possibilita’ di presentare, tra questi, particolari batteri che emettono dei composti in grado di interferire con l’attrazione che le zanzare anofele hanno per la pelle umana, rendendo questi stessi individui meno esposti al contagio. Questa scoperta, concludono gli studiosi, potrebbe portare allo sviluppo di metodi personalizzati per la prevenzione della malaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: