"Stum", il gene che ci regala la…

Il suo nome viene da "stu…

Un nastro adesivo molecolare per…

Quando ci si ferisce una …

Obesità: metabolismo riceve meno…

L'alterazione dei livelli…

Riconoscere il dolore al petto, …

[caption id="attachment_8…

Ritmo cardiaco: resettabile con …

Trasferendo con un vettor…

Sindrome di Down: ottenuto il pr…

La speranza è che le nuov…

Vaccino anti-HIV, in Spagna vici…

Un nuovo vaccino in grad…

Quando il tessuto adiposo raggiu…

[caption id="attachment_9…

Perossido d'idrogeno è in grado …

Il perossido d'idrogeno, …

Premio “Janssen Hi Future!”: il …

Cologno Monzese, 27 sette…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Malaria: alcuni batteri presenti sulla pelle possono interferire con la trasmissione parassita-ospite

Le persone con limitata varieta’ di batteri sulla propria pelle risultano piu’ ”allettanti” per le zanzare anofele, quelle responsabili della trasmissione della malaria: a sostenerlo sono un gruppo di ricercatori diretti da Niels Verhulst della Wageningen University (Paesi Bassi) in uno studio pubblicato su PlosOne.

La differenza, spiegano i ricercatori, risiederebbe nella diversita’ dei batteri ospitati sulla cute: le persone che ospitano una varieta’ maggiore di microrganismi hanno infatti piu’ possibilita’ di presentare, tra questi, particolari batteri che emettono dei composti in grado di interferire con l’attrazione che le zanzare anofele hanno per la pelle umana, rendendo questi stessi individui meno esposti al contagio. Questa scoperta, concludono gli studiosi, potrebbe portare allo sviluppo di metodi personalizzati per la prevenzione della malaria.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x