Virus herpes modificato per ucci…

Su Plos Pathogens il pass…

La cellula invecchiando perde im…

Uno studio coordinato da …

Vaccino universale, contro ogni …

Nuova tecnologia a ba…

La Global Partnership nella coo…

Contro i tagli agli aiu…

Virus H7N9 mutato: ora, resisten…

Il ceppo cinese del virus…

Contraccezione "al maschile": st…

Sono promettenti i primi …

Alopecia areata: in arrivo pillo…

L’FDA americana ha approv…

Dieta ipo-proteica per chi soffr…

Una dieta ipoproteica puo…

Tumore al pancreas: nuovo metodo…

Un gruppo di ricercatori …

Hantavirus: sviluppato un vaccin…

Prodotto per la prima vol…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Malaria: alcuni batteri presenti sulla pelle possono interferire con la trasmissione parassita-ospite

Le persone con limitata varieta’ di batteri sulla propria pelle risultano piu’ ”allettanti” per le zanzare anofele, quelle responsabili della trasmissione della malaria: a sostenerlo sono un gruppo di ricercatori diretti da Niels Verhulst della Wageningen University (Paesi Bassi) in uno studio pubblicato su PlosOne.

La differenza, spiegano i ricercatori, risiederebbe nella diversita’ dei batteri ospitati sulla cute: le persone che ospitano una varieta’ maggiore di microrganismi hanno infatti piu’ possibilita’ di presentare, tra questi, particolari batteri che emettono dei composti in grado di interferire con l’attrazione che le zanzare anofele hanno per la pelle umana, rendendo questi stessi individui meno esposti al contagio. Questa scoperta, concludono gli studiosi, potrebbe portare allo sviluppo di metodi personalizzati per la prevenzione della malaria.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x