Resistenza agli antibiotici: il …

Alcuni scienziati in Svez…

Lo zucchero abbassa i livelli de…

[caption id="attachme…

AIDS: cure immediate guariscono …

Un nuovo eccezionale colp…

Il sud est asiatico libero dalla…

Dichiarazione da parte de…

Diabete e ictus: la genetica ind…

[caption id="attachment_8…

All'ESHRE 2011 Merck Serono prem…

· Un premio destinato …

Malattia di Huntington: la ricer…

Una ricerca condotta dall…

Cefalea post-coitale: un uomo su…

È noto come mal di testa …

iHealth Align: il glucometro con…

iHealth Align ha vinto il…

Aegate selezionata come fornitor…

Milano, 22 giugno 2015 - …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Zucchero e selenio amici del cuore: nuovo alimento-proposta che arriva da Melbourne

Roma, 30 dic – Zuccheri contro le malattie al cuore: e’ questa la proposta di Corin Storkey e Carl Schiesser dell’Universita’ di Melbourne (Australia), che insieme a Michael Davies dell’Heart Research Institute di Sydney (Australia) hanno messo a punto un nuovo prodotto per la prevenzione dei disturbi cardiaci formato da zucchero e selenio.

Dopo la pubblicazione della notizia su Chemical Communications, rivista della Royal Society of Chemistry, il composto e’ stato sottoposto a domanda di brevetto internazionale. Questo rimedio, ha spiegato Schiesser, agisce eliminando gli acidi ipoalosi, un gruppo di composti che possono danneggiare i tessuti.


In effetti, prosegue lo scienziato, un aumento dei livelli dell’enzima responsabile della produzione di queste molecole e’ uno dei fattori predittivi dello sviluppo di disturbi cardiaci. In particolare, i ricercatori hanno scoperto che i composti a base di zucchero e selenio impediscono agli acidi ipoalosi di danneggiare importanti aminoacidi presenti nel plasma umano. Questa attivita’ e’ un passaggio fondamentale per bloccare lo sviluppo delle malattie al cuore. ”Mary Poppins aveva ragione a dire: basta un poco di zucchero e la pillola va giu”’, ha commentato Storkey. Ora i ricercatori stanno lavorando all’ottimizzazione dei composti per una futura applicazione farmaceutica.
Salute – ASCA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: