Epilessia: ricerca italiana piu'…

[caption id="attachment…

Nefrologia: un italiano su 7 sof…

In Italia circa una perso…

E’ tempo di riconsiderare l’obbl…

“Le vaccinazioni sono uno…

La Federazione degli Ordini non …

Roma, 5 luglio 2013 - Dal…

Un vaccino che si mantenga stabi…

[caption id="attachment_6…

HIV: promettente gel che inibisc…

Un nuovo gel microbiocida…

“Un mare di bambini” - 70° Congr…

Allergie, infezioni respi…

Medicina rigenerativa: ricreata …

[caption id="attachment_7…

I batteri aiutano e proteggono i…

Un team di ricercatori da…

Virus da raffreddore apre nuove …

Gli scienziati potrebbero…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Zucchero e selenio amici del cuore: nuovo alimento-proposta che arriva da Melbourne

Roma, 30 dic – Zuccheri contro le malattie al cuore: e’ questa la proposta di Corin Storkey e Carl Schiesser dell’Universita’ di Melbourne (Australia), che insieme a Michael Davies dell’Heart Research Institute di Sydney (Australia) hanno messo a punto un nuovo prodotto per la prevenzione dei disturbi cardiaci formato da zucchero e selenio.

Dopo la pubblicazione della notizia su Chemical Communications, rivista della Royal Society of Chemistry, il composto e’ stato sottoposto a domanda di brevetto internazionale. Questo rimedio, ha spiegato Schiesser, agisce eliminando gli acidi ipoalosi, un gruppo di composti che possono danneggiare i tessuti.

In effetti, prosegue lo scienziato, un aumento dei livelli dell’enzima responsabile della produzione di queste molecole e’ uno dei fattori predittivi dello sviluppo di disturbi cardiaci. In particolare, i ricercatori hanno scoperto che i composti a base di zucchero e selenio impediscono agli acidi ipoalosi di danneggiare importanti aminoacidi presenti nel plasma umano. Questa attivita’ e’ un passaggio fondamentale per bloccare lo sviluppo delle malattie al cuore. ”Mary Poppins aveva ragione a dire: basta un poco di zucchero e la pillola va giu”’, ha commentato Storkey. Ora i ricercatori stanno lavorando all’ottimizzazione dei composti per una futura applicazione farmaceutica.
Salute – ASCA

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!