Premio “Janssen Hi Future!”: il …

Cologno Monzese, 27 sette…

Nuovo studio italiano sulle mala…

[caption id="attachment_4…

[AME]Carcinoma tiroideo: consoli…

Negli ultimi dieci anni s…

Epstein-Barr e Sclerosi multipla…

Uno studio della Fondaz…

Dolore oncologico: serve piu' in…

Presentata un’indagine Do…

Supercellule che rigenerano il c…

Uno studio in collaborazi…

Diete: genetica e biomarcatori p…

Generalizzare anche con l…

I Mondiali di calcio in Brasile:…

Oggi pomeriggio tutti dav…

Ecoendoscopia a Forlì per l'aspo…

[caption id="attachme…

Alzheimer: gli occhi possono ess…

Per mezzo di un semplice …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Spermatozoi meno numerosi negli uomini sovrappeso

Per gli uomini la dieta, in particolare l’apporto e il tipo di grassi diversi ingeriti, e’ associata alla qualita’ e alla fertilita’ degli spermatozoi.


Almeno secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Human Reproduction. La ricerca ha coinvolto 99 uomini e ha trovato un’associazione tra un elevato consumo di grassi e una presenza inferiore di spermatozoi. E’ stato inoltre rilevato che gli uomini che mangiavano piu’ grassi omega-3 polinsaturi (il tipo di grasso che spesso si trova negli oli di pesce e vegetali), avevano spermatozoi piu’ efficienti.

”Se gli uomini apportano qualche modifica alla dieta in modo da ridurre la quantita’ di grassi saturi e aumentare l’assunzione di omega-3 – ha detto Jill Attaman, autore dell’indagine e docente di Endocrinologia riproduttiva presso il Massachusetts General Hospital e di Biologia riproduttiva alla Harvard Medical School – miglioreranno anche la loro salute generale, oltre che quella riproduttiva”. Un certo numero di studi precedenti ha indagato il legame tra indice di massa corporea e qualita’ dello sperma con risultati alterni. Tuttavia, si sapeva poco circa il ruolo potenziale dei grassi alimentari nell’influenzare la qualita’ dello sperma. Gli uomini che hanno partecipato alla ricerca sono stati divisi in tre gruppi in base alla quantita’ di grassi consumati. Quelli con il piu’ alto consumo di grassi avevano una quantita’ di spermatozoi inferiore del 43 per cento totale e una concentrazione di spermatozoi inferiore del 38 per cento rispetto ai partecipanti del terzo gruppo che riuniva gli uomini che avevano assunto livelli di grasso piu’ bassi.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi