Prosegue nel segno della continu…

 L’IRCCS milanese smentis…

L'importanza del sonno sulla mem…

Il sonno rafforza la memo…

Il biosimilare ha un passaporto …

E’ stato pubblicato il do…

Epilessia: scoperto il regolator…

Scoperto un singole gene …

Tumori e alimentazione: le propr…

[caption id="attachment_5…

Scoperto un sotto-codice genetic…

[caption id="attachment_7…

Vaccino: dal 2012 il pediatrico …

Si chiama LAIV (Live Atte…

Zero casi di meningite: un obiet…

Soglie di copertura vacci…

Plasmodium: i fattori di tollera…

  [caption id="attachm…

AIDS: decifrato genoma virus

[caption id="attachment_2…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fumo in gravidanza: aumento esponenziale di casi d’autismo tra nascituri

Le donne che fumano in gravidanza hanno piu’ probabilita’ di avere un bambino con una particolare forma di autismo, come ad esempio il Disturbo di Asperger.

E’ quanto emerge dai risultati preliminari di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori americani coinvolti nel programma di monitoraggio sull’autismo promosso dai Centers for Disease Control and Prevention. Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista Environmental Health Perspectives.

“E’ noto da tempo che l’autismo e’ un termine ombrello per una vasta gamma di disturbi che compromettono le abilita’ sociali e comunicative – ha detto Amy Kalkbrenner, docente alla University of Wisconsin-Milwaukee School of Public Health e autore principale dello studio – e quello che stiamo ora verificando e’ che alcuni disturbi rientranti nello spettro autistico possono essere influenzati piu’ di altri da un particolare fattore, come per esempio il fumo della madre durante la gravidanza”. Fumare durante la gravidanza e ancora comune negli Stati Uniti, nonostante siano noti i suoi effetti dannosi sui bambini. Kalkbrenner ha rilevato che il 13 per cento delle madri i cui figli sono stati inclusi nello studio avevano fumato durante la gravidanza. “Lo studio non dice con certezza che il fumo e’ un fattore di rischio per l’autismo – ha precisato il ricercatore – ma dice che se c’e’ un’associazione essa senz’altro vale tra il fumo e alcuni tipi di autismo”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi