Cancro al seno: su prevenzione e…

Ogni anno in Italia si co…

Incontinenza: cresce l'attenzion…

Dopo la regione Piemonte …

Ictus: un semplice test per calc…

Gli anziani che hanno dif…

Vitamina C: si dimostra in grado…

[caption id="attachment_5…

Fluoro contro carie dei bambini:…

I pediatri dovrebbero app…

comunicato stampa urologia andro…

Presentata in diretta…

Fotografate differenze di tratti…

Ricercatori spagnoli sono…

E' nato il primo bambino italian…

UNA REALE CONCRETA POSS…

Vi piace più il dolce o il salat…

La “Borsa delle Buone Azi…

Malaria: l'efficacia di un farma…

Un farmaco gia' approvato…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fumo in gravidanza: aumento esponenziale di casi d’autismo tra nascituri

Le donne che fumano in gravidanza hanno piu’ probabilita’ di avere un bambino con una particolare forma di autismo, come ad esempio il Disturbo di Asperger.

E’ quanto emerge dai risultati preliminari di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori americani coinvolti nel programma di monitoraggio sull’autismo promosso dai Centers for Disease Control and Prevention. Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista Environmental Health Perspectives.

“E’ noto da tempo che l’autismo e’ un termine ombrello per una vasta gamma di disturbi che compromettono le abilita’ sociali e comunicative – ha detto Amy Kalkbrenner, docente alla University of Wisconsin-Milwaukee School of Public Health e autore principale dello studio – e quello che stiamo ora verificando e’ che alcuni disturbi rientranti nello spettro autistico possono essere influenzati piu’ di altri da un particolare fattore, come per esempio il fumo della madre durante la gravidanza”. Fumare durante la gravidanza e ancora comune negli Stati Uniti, nonostante siano noti i suoi effetti dannosi sui bambini. Kalkbrenner ha rilevato che il 13 per cento delle madri i cui figli sono stati inclusi nello studio avevano fumato durante la gravidanza. “Lo studio non dice con certezza che il fumo e’ un fattore di rischio per l’autismo – ha precisato il ricercatore – ma dice che se c’e’ un’associazione essa senz’altro vale tra il fumo e alcuni tipi di autismo”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!