La pillola dei 5 giorni dopo dal…

Dal 2015 il farmaco potre…

Caldo: dall'Euterococco alla zuc…

Estate è sinonimo di ma…

Schizofrenia: studiato un possib…

Nel corso della ricerca s…

Chirurgia toracica video-assisti…

Presso il Centro Congre…

NATURE NEUROSCIENCE: Identificat…

Si aggiunge un tassello a…

Curcuma: studio sul potere rigen…

La nota spezia, già ogget…

Dal veleno di scorpioni, serpent…

Le loro tossine possono e…

Diabete: prevenirlo con i "batte…

I batteri intestinali, o …

Terapie oncologiche a misura di …

Un malato di cancro su 3 …

Ictus: alti livelli di tungsteno…

Nuove ricerche rivelano c…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Progetto O.R.M.E. (Outcomes Research and Medtech Efficiency), un’iniziativa per contribuire alla sostenibilità del SSR e garantire innovazione e appropriatezza tecnologica

SIGLATO ACCORDO REGIONE LOMBARDIA E MEDTRONIC 

Milano, 13 aprile 2012Un programma per contribuire a mantenere gli alti livelli di efficienza del Servizio Sanitario Lombardo, con particolare attenzione al sempre più importante aspetto della sostenibilità dei costi, con lo scopo di produrre, oltre ad evidenze scientifiche, analisi di impatto economico, che consentano di valutare il risparmio che innovazione e appropriatezza nell’utilizzo delle tecnologie possono generare.

E’ il Progetto O.R.M.E. (Outcomes Research and Medtech Efficiency) firmato oggi dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, dal CEO di Medtronic Inc., Omar Ishrak e dal Presidente e Amministratore Delegato di Medtronic Italia, Luciano Frattini.

O.R.M.E. prevede la ricerca in sette aree tematiche: ipertensione resistente, gestione del sangue, fibrillazione atriale, morte cardiaca improvvisa e scompenso, patologie degenerative della colonna vertebrale, sincope e piede diabetico.

Si tratta di sviluppare una serie di analisi sulle sette aree tematiche con indagini specifiche relative a: epidemiologia, costi per il Servizio Sanitario Regionale, impatto delle tecnologie, modelli organizzativi e percorsi diagnostico terapeutici.

L’implementazione dei Progetti di ricerca avrà una durata biennale.

Da sempre la Regione Lombardia è attenta alla ricerca e all’innovazione nel settore sanitario, coniugando eccellenza nei servizi erogati e attenzione ai costi. Nasce così la partnership con Medtronic, azienda biomedicale leader nel mondo impegnata nella ricerca di nuove soluzioni e tecnologie per la salute.

“I Sistemi Sanitari – dichiara il CEO di Medtronic,  Omar Ishrak – richiedono oggi aziende in grado di fornire soluzioni che possano andare oltre il valore clinico. Dobbiamo quindi dimostrare il valore economico dei prodotti che possiamo offrire ai nostri interlocutori e al sistema. Regione Lombardia rappresenta un Sistema Sanitario altamente efficiente, innovativo e basato sui dati. Queste caratteristiche lo rendono nostro partner ideale per migliorare la qualità e ridurre i costi sanitari”.

In collaborazione con
il Consolato degli Stati Uniti d’America a Milano

“Nell’attuale contesto socio sanitario – dice il Presidente e Amministratore delegato di Medtronic Italia, Luciano Frattini –  è fondamentale che le aziende produttrici di tecnologia, siano in grado di proporre soluzioni terapeutiche che introducano non solo benefici clinici per i cittadini, ma anche efficienza e sostenibilità per il sistema. Questo Progetto è il primo tassello di una collaborazione sempre più stretta e trasparente tra industria biomedica, clinici e istituzioni. La nostra azienda collabora da sempre con importanti ospedali lombardi, riferimenti non solo regionali, ma anche in contesti internazionali, per lo sviluppo di nuove terapie, di nuove evidenze cliniche, di nuovi modelli e percorsi volti a favorire accesso e fruibilità della tecnologia medica: a tale alleanza ora si aggiungono le istituzioni, con cui intendiamo condividere la sfida di assicurare innovazione tecnologica a costi sostenibili”.

“Vorrei sottolineare l’importanza di questa partnership tra pubblico e privato siglata in un momento di crisi economica. – dichiara il Console Generale degli Stati Uniti d’America, Kyle R. Scott – Il Progetto O.R.M.E. si pone all’avanguardia puntando sull’innovazione tecnologica come soluzione per migliorare l’efficienza e la sostenibilità del Sistema Sanitario. Medtronic è un esempio di eccellenza americana nell’ambito delle tecnologie dei dispositivi medici e investe in  ricerca e  sviluppo collaborando attivamente con le organizzazioni sanitarie di tutto il mondo affinché l’uso appropriato dei dispositivi porti efficienza e risparmio. L’Italia, e in particolare la Regione Lombardia, ha scelto di investire in un progetto innovativo e strategico per il sistema sanitario, dando un segnale forte di impegno e lo ha fatto scegliendo Medtronic e l’innovazione Americana come partner. Per questo non posso che congratularmi.”

Con il Programma O.R.M.E. Medtronic si impegna a supportare analisi approfondite nelle sette aree individuate rispetto a

a)      stima dell’epidemiologia e dei costi diretti di trattamento  degli eventi cerebro-cardiovascolari nei pazienti con ipertensione resistente;

 

b)      stima dell’epidemiologia e dei costi correlati al trattamento dei i pazienti affetti da arteriopatie periferiche nella popolazione diabetica;

 

c)      analisi dell’epidemiologia e dei costi correlati al trattamento dei pazienti affetti da fibrillazione atriale;

 

d)     valutazione del miglioramento dei risultati clinici e analisi dei costi relativi a pazienti sottoposti a interventi cardiochirurgici che necessitano di circolazione extracorporea in centri che utilizzano nella normale pratica clinica sistemi per minimizzazione del circuito, passivazione del circuito di circolazione extracorporea (compreso il trattamento superficiale dei circuiti), monitoraggio emostasi e coagulazione e che adottano sistemi di recupero e trattamento sangue;

 

e)      analisi dell’epidemiologia e dei costi correlati al trattamento dei pazienti trattati con tecniche di stabilizzazione/fusione della colonna vertebrale, mettendo specificatamente a confronto i costi di ospedalizzazione e gli esiti clinici associati all’approccio chirurgico mini-invasivo verso open surgery per le patologie degenerative della colonna

 

f)       analisi clinica ed economica degli esiti associati ai differenti approcci organizzativi nella gestione della sincope

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!