Quando il cervello viene salvato…

Ridurre la temperatura co…

Distrofia muscolare: allo studio…

Rigenerare i muscoli da…

Sclerosi Multipla: tra i fattori…

Due studi mostrano che ch…

Diagnosi precoce del cancro: gra…

Un progetto finanziat…

Tablets e telefonini: la luce ch…

Problemi di sonno per chi…

L'impatto dell'epigenetica sui d…

Le malattie neuropsichiat…

Obesità: a Milano la soluzione c…

Presso l’IRCCS Multimedic…

Evoluzione nel trattamento endov…

Sviluppata nuova protesi …

Confermata l'inefficacia degli a…

Uno studio europeo su 206…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: la sostanza più cancerogena è l’arsenico

L’arsenico e’ capace non solo di causare il cancro, ma anche di inviare segnali alle cellule staminali circostanti e trasformarle in cellule maligne.

E’ quanto rivela una nuova ricerca del National Institute of Environmental Health Sciences a Research Triangle Park, North Carolina, negli Stati Uniti.

I ricercatori, che hanno pubblicato le loro scoperte sulla rivista Environmental Health Perspectives, hanno notato che i tumori scatenati dall’arsenico presentano un numero di cellule staminali cancerose superiore alla norma. “L’arsenico ha un effetto doppio sulle cellule”, ha detto Michael Waalkes, a capo dello studio. “Dopo aver indotto il cancro con l’arsenico in alcune cellule coltivate, anche le cellule vicine che non erano entrate in contatto con l’arsenico si trasformavano in staminali maligne nell’arco di 3 settimane.
Cio’ e’ probabilmente dovuto ad alcune molecole segnale come l’interleukina-6”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x