L'olfatto risulta compromesso da…

[caption id="attachment_8…

Sette anni di lavoro per il prim…

[caption id="attachment_1…

Test delle ghiandole salivari pe…

Le proteine anomale assoc…

Pronti, via! Ricominciano le scu…

Scuola, sport e infezioni…

Contraccezione d'emergenza, dall…

“I ginecologi facciano …

Il sole e la sua azione protetti…

Gli scienziati trovano ch…

I social network migliorano la s…

Avere interazioni regolar…

Tumori del sangue: arriva in Ita…

La riscoperta di un farma…

HIV: tre nuovi anticorpi combatt…

[caption id="attachment_8…

JDRF e Medtronic insieme per la …

Collaborazione tra i lead…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: la sostanza più cancerogena è l’arsenico

L’arsenico e’ capace non solo di causare il cancro, ma anche di inviare segnali alle cellule staminali circostanti e trasformarle in cellule maligne.

E’ quanto rivela una nuova ricerca del National Institute of Environmental Health Sciences a Research Triangle Park, North Carolina, negli Stati Uniti.

I ricercatori, che hanno pubblicato le loro scoperte sulla rivista Environmental Health Perspectives, hanno notato che i tumori scatenati dall’arsenico presentano un numero di cellule staminali cancerose superiore alla norma. “L’arsenico ha un effetto doppio sulle cellule”, ha detto Michael Waalkes, a capo dello studio. “Dopo aver indotto il cancro con l’arsenico in alcune cellule coltivate, anche le cellule vicine che non erano entrate in contatto con l’arsenico si trasformavano in staminali maligne nell’arco di 3 settimane.
Cio’ e’ probabilmente dovuto ad alcune molecole segnale come l’interleukina-6”.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x