Identificate le staminali necess…

[caption id="attachme…

HIV: bastera' amplificare arma s…

[caption id="attachment_1…

Bambini esposti a violenza tra l…

I bambini esposti a viole…

Qual'è il meccanismo di morte ce…

[caption id="attachme…

Iodio in gravidanza: carenza di …

Un minore quoziente i…

Tumori: scoperto un gene chiave …

Un gruppo di scienziati a…

Dolore: maxi-studio conferma che…

La sofferenza è 'rosa'. P…

Trapianto autologo cellule stami…

Significativi i miglioram…

Speciali occhiali che scovano ca…

Speciali occhiali verdi c…

Quando gli occhi rivelano proble…

Le malattie cardiovascol…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Una proteina nel latte materno svolge attività antitumorali

L’attività di una proteina in alti livelli, per mezzo di un processo detto TRAIL in grado di indurre la morte delle cellule tumorali, potrebbe spiegare l’attività anticancro del latte materno.

Il latte materno fa bene, e i bambini che possono godere di questo alimento ne traggono molti benefici – mamma compresa.
Tra i molti vantaggi dell’allattamento al seno, sia a livello fisiologico che psicologico, pare vi sia anche l’attività antitumorale che, sebbene non sia del tutto chiara, è ormai fatto noto.

Lo studio che ha cercato di comprendere l’attività della proteina TNF-Related Apoptosis-Inducing Ligand (TRAIL) è stato condotto dai ricercatori italiani dell’IRCCS L’Istituto materno infantile di Burlo Garofolo (Trieste), dell’Università di Trieste e dell’Università di Ferrara. I risultati sono stati pubblicati sul Journal of Human Lactation.

Il dottor Riccardo Davanzo e colleghi hanno reclutato un gruppo di 55 neomamme che non presentavano sintomi di eclampsia, infezioni o febbre, e avevano partorito a termine gravidanza neonati sani.
Alle partecipanti sono stati prelevati dei campioni di colostro – la prima forma di latte che viene emessa dalla mammella – e dei campioni di latte già del tutto formato. Allo stesso tempo hanno raccolto dei campioni di sangue di donne sane e dei campioni di alimenti per lattanti pronti all’uso – in particolare latte formula.

Una volta che tutti i campioni sono stati a disposizione dei ricercatori, ne sono stati analizzati e misurati i livelli di TRAIL. Gli elementi raccolti e le analisi hanno permesso di stabilire che il colostro e il latte materno contenevano rispettivamente da 100 a 400 volte maggiori livelli di TRAIL che non quello presente nel sangue. Nel latte formula, come prevedibile, non sono state trovate tracce di TRAIL.
A detta dei ricercatori, questo è il primo studio a valutare e misurare la presenza del TRAIL nel colostro e nel latte materno umano. Ed è anche la prima volta che si evidenzia come in questi vi siano elevati livelli di questa proteina rispetto a quella circolante nel sangue in genere.

«Il ruolo importante dell’allattamento al seno nella prevenzione di certi tumori infantili, come la leucemia linfoblastica, il morbo di Hodgkin e neuroblastoma, è stato precedentemente dimostrato – hanno scritto gli autori – Tuttavia, il TRAIL endogeno solubile rappresenta un forte candidato per spiegare l’effetto complessivo biologico contro il cancro dell’allattamento al seno».
Ecco confermata ancora una volta l’importanza dell’allattamento al seno che risulta vincente sotto tutti i punti di vista: da quello più prosaicamente economico, a quello della salute – che non ha prezzo.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x