Nanoparticelle per studiare da v…

Lo studio dei processi ch…

A.L.I.Ce. ITALIA ONLUS e World s…

A.L.I.Ce. ITALIA ONLUS:…

25° congresso ECTRIMS: presentat…

[caption id="attachment…

Olodaterolo*, il broncodilatator…

Olodaterolo*, il broncodi…

Forse si abbandona l'amniocentes…

[caption id="attachment_8…

In Calabria parte il progetto sp…

Soverato, 24 giugno 2011 …

Fumo, sfatato un mito: smettere …

Smettere di fumare riduce…

Dolore: stop a FANS e COXIB nell…

Ridurre l’uso improprio d…

Cancro al seno: le donne colpite…

L'attivita' fisica dopo u…

Glioblastoma: educare il sistema…

"Educare" il sistema immu…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

150 convegni in tutta Italia per far conoscere agli anziani il “farmaco generico”

Assogenerici, al via la campagna d’informazione sui farmaci equivalenti 

Roma, 18 maggio 2012 – “Ogni volta che si creano occasioni per un incontro diretto con i cittadini, che si tratti del rapporto tra paziente e farmacista o di una manifestazione pubblica, con lo scambio di informazioni e la possibilità di dare risposte precise a domande puntuali, si è sempre riusciti a fugare luoghi comuni e leggende metropolitane sul farmaco equivalente. Con la collaborazione di FederAnziani sono certo che faremo una reale opera di educazione sanitaria, non tanto a sostegno di un settore dell’industria farmaceutica, pure strategico, ma a vantaggio della sostenibilità del servizio sanitario”. Giorgio Foresti, presidente di AssoGenerici introduce così la campagna d’informazione di AssoGenerici dedicata ai farmaci equivalenti, realizzata in collaborazione con FederAnziani e con il patrocinio dell’AIFA.

Una serie di incontri nei quali si darà una risposta qualificata e argomentata ad alcune domande fondamentali: che cos’è un farmaco generico-equivalente e in cosa si differenzia da un farmaco “di marca”? Che cosa si intende per bioequivalenza? Chi garantisce la qualità, la sicurezza e l’efficacia di tali farmaci? Quali sono i vantaggi per i cittadini e per il Servizio sanitario nazionale legati all’uso dei farmaci equivalenti?

L’iniziativa, dunque, prevede la realizzazione, all’interno dei centri aderenti a FederAnziani, di 150 convegni su tutto il territorio nazionale, nei quali medici e farmacisti illustreranno il valore e le opportunità che offrono i farmaci equivalenti, nonché le loro caratteristiche e il loro corretto utilizzo. La campagna prevede anche la somministrazione di un questionario volto a sondare il livello di conoscenza, di utilizzo, e la percezione del farmaco equivalente presso la popolazione anziana.

“In questo modo – ha dichiarato il Presidente di FederAnziani Roberto Messina – ci proponiamo di favorire la diffusione di una chiara ed ampia informazione sui farmaci equivalenti e sul loro corretto utilizzo, in modo da sensibilizzare la popolazione anziana, spesso disinformata e disorientata, sulle scelte più corrette per preservare la propria salute”

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!