Neuroni: scoperto il meccanismo …

E' possibile produrre piu…

Nanotubi di carbonio: come il me…

[caption id="attachment_9…

Creata prima retina da cellule s…

[caption id="attachment_7…

Come il DNA virale viene 'snodat…

[caption id="attachment_5…

Il gene del seme animale che res…

[caption id="attachment_8…

Déjà-vu: spiegato il fenomeno se…

Quante volte pensiamo di …

“L’incanto a Teatro” Torna la II…

Dopo il grande successo d…

Il caldo e l'insufficienza venos…

[caption id="attachment_1…

Obesità: ricerca italiana su leg…

Non si ingrassa solo perc…

Dieta mediterranea: più di ogni …

Olio d'oliva e noci sono …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Balbuzie: basterebbe una settimana di terapia per ridurla

Appena una settimana di “speech therapy” – terapia del discorso – puo’ essere sufficiente per riorganizzare il cervello e aiutare a ridurre la balbuzie. E’ quanto emerso da un nuovo studio cinese pubblicato su Neurology. La ricerca offre una nuova prospettiva sul ruolo di differenti regioni cerebrali nello sviluppo della balbuzie che affligge l’1 per cento della popolazione adulta. Lo studio ha coinvolto 28 persone affette da balbuzie e ha utilizzato scansioni diagnostiche per misurare lo spessore della corteccia cerebrale e le interazioni tra le zone del cervello.


Dopo la terapia di una settimana, la connettivita’ funzionale nel cervelletto dei balbuzienti e’ stata ridotta allo stesso livello di quella dei non-balbuzienti. “Questi risultati mostrano che il cervello puo’ riorganizzarsi con la terapia, e che i cambiamenti nel cervelletto sono il risultato della compensazione effettuata dal cervello delle carenze che regolano la balbuzie”, ha detto l’autore dello studio, Chunming Lu. “La ricerca fornisce, inoltre, la prova che la struttura della zona pars opercularis del cervello e’ alterata nei balbuzienti”, ha concluso.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x