L'ormone FSH, promettente marcat…

[caption id="attachment_9…

[Assogenerici] Leggi superflue p…

La proposta di legge sui…

L'impegno del cervello per senti…

Sono stati identificati i…

Microchirurgia innovativa per st…

[caption id="attachment_7…

Tumori: il vaccino HPV dalle pro…

[caption id="attachment_6…

Malattia di Huntington: ancora n…

L’attuale mancanza di una…

Al via la chirurgia del diabete …

[caption id="attachme…

Malattia umana di un organo ricr…

I ricercatori dell'Univer…

Infezioni vie urinarie: l'odore …

Quando la pipi' del bimb…

Tumori al seno: test genetico, t…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Dolore cronico nei pazienti anziani: il Progetto ‘Come’ fa tappa a Bari e Bologna

Tecniche di comunicazione efficace e nuovi antalgici: quasi 400 i geriatri che hanno sinora approfondito i temi proposti dalla campagna di formazione itinerante

Milano, 29 Settembre – Torna anche oggi, con un doppio appuntamento, la formazione per i geriatri offerta dalla Sigg (Società Italiana di Gerontologia e Geriatria) con il sostegno incondizionato di Grünenthal Italia. Il Progetto ‘Come’, infatti, fa tappa contemporaneamente a Bari e a Bologna, per un’altra giornata di formazione interattiva sulla comunicazione efficace e l’aggiornamento farmacologico per la gestione del dolore nei pazienti della terza età. L’iniziativa, dal carattere molto innovativo e con un marcato sfondo etico-sociale, ha coinvolto ad oggi quasi 400 specialisti, quando mancano ancora 4 tappe alla conclusione della campagna. Tanto interesse si spiega con il taglio particolare della formazione offerta: il Progetto ‘Come’, infatti, affronta e risolve uno dei punti più critici nel rapporto con pazienti in età avanzata: la difficoltà che la maggior parte degli anziani incontra nel rappresentare al medico le proprie sofferenze e anche nel comprendere ed attenersi alla terapia. Il problema, per di più, è estremamente diffuso e perciò sentito dai geriatri: l’80% degli over-65 soffre di dolore e l’Italia è la seconda nazione più anziana d’Europa.

Gli specialisti pugliesi saranno accolti dal professor Gianluigi Vendemiale, direttore della Cattedra di Medicina Interna e Geriatria dell’Università degli Studi di Foggia, e dal professor Filippo Caraci, docente di Psicofarmacologia dell’Università di Catania; l’appuntamento bolognese sarà invece coordinato dalla professoressa Maria Lia Lunardelli, direttore della Struttura Complessa di Geriatria dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Sant’Orsola Malpighi, affiancata dalla professoressa Paola Sacerdote, Associato presso il Dipartimento di Farmacologia dell’Università di Milano, per l’approfondimento dei profili farmacologici del trattamento del dolore nell’anziano, che costituiscono il secondo ambito d’interesse del Progetto ‘Come’.

 

‘Come’ è un’iniziativa itinerante basata sull’interattività delle sessioni di formazione, rivolte a tutti gli specialisti che si occupano di pazienti geriatrici: partita da Brescia lo scorso 26 maggio, attraverserà il Paese per un totale di 13 tappe e oltre 500 medici coinvolti. Dopo il doppio appuntamento di oggi, proseguirà, a partire da sabato 13 ottobre, alla volta di Milano, Perugia, Roma e Treviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: