Chemioresistenza: gli italiani d…

[caption id="attachment_8…

PILLOLA E DEPRESSIONE. COSA C’È …

La SIC-Società italiana d…

Rimodellare non col bisturi ma c…

Addio al bisturi, a tagli…

Tumori: pazienti con malattie cr…

Se i pazienti con tumore …

Rosolia in gravidanza: il perico…

I dati dell'Istituto Supe…

Di nuove liberalizzazioni il ser…

  Roma, 6 febbraio 201…

EPAC ONLUS plaude alla prima ris…

[caption id="attachment_7…

Vaccino HPV: secondo l'esperto v…

E' il solo tumore che sap…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Morbo di Crohn: per combatterlo, batteri geneticamente manipolati

Una nuova ricerca effettuata sui topi ha dimostrato che batteri geneticamente modificati possono proteggere contro i disturbi infiammatori intenstinali, incluse coliti ulcerative e malattia di Crohn. Lo studio e’ stato presentato nei dettagli in un articolo pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine.

L’indagine e’ stata coordinata da Jean-Paul Motta del Centre de Physiopathologie de Toulouse Purpan (CPTP) a Tolosa, in Francia. Il team di ricercatori ha modificato due ceppi di batteri Lactobacillus. Lo studio e’ intervenuto sul gene che ordina alle cellule di produrre una proteina naturale, l’elafin, che e’ carente nei pazienti con malattia infiammatoria intestinale. I batteri sono probiotici e non causano danni all’uomo. L’elafin blocca le azioni dei membri del gruppo di enzimi proteasi che sono noti per esercitare un ruolo contro le infiammazioni. I ricercatori hanno dimostrato che i topi geneticamente modificati per produrre maggiori quantita’ di elafin hanno sviluppato una maggiore capacita’ protettiva contro le coliti che riguardano anche l’uomo ma soprattutto contro le infiammazioni.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

[…] Morbo di Crohn: per combatterlo, batteri geneticamente manipolati CondivisioneLeggi anche Il battello inclinato a Marsiglia VILLERUPT – E’ di scena il meglio del cinema italiano Bipolarismo: scoperta l’implicazione di mutazioni genetiche Il mondo si divide in chi conosce Jack Reacher e chi no TEVA ottiene l’approvazione per SYNRIBOtm (omacetaxina mepesuccinato) iniettabile […]

Archivi

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x