Colesterolo alto: pronto macchin…

Alcuni pazienti sono gene…

“Storie di vita negli anni d’arg…

Una ricerca condotta da F…

DAPHNE LAB, biomedica italiana a…

Già presente in Italia co…

Pediatria - Estate e bambini: us…

Roma, 26 luglio 2012 – L’…

Da invertebrati a vertebrati: co…

In una specie di emicorda…

Gene invecchiamento legato all'i…

Un gene che aiuta a c…

Big Pharma, il cento per cento d…

I settori principali sono…

Tumori del colon: 234 sono i gen…

I geni coinvolti nello sv…

Asma: gli ftalati sono una causa…

Due comuni ftalati utiliz…

Talassemia: il deferiprone si ri…

[caption id="attachment_9…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori del polmone: nuovo test può prevedere il grado di mortalità

Un nuovo test molecolare sviluppato dalla University of California di San Francisco potrebbe dare agli studiosi la capacita’ di predire meglio la mortalita’ nelle prime fasi post-operatorie degli interventi per il cancro ai polmoni.

La ricerca, pubblicata sul ‘Journal of American Medical Association’ (JAMA), ha mostrato che i test messi a punto dal gruppo di studiosi identificano i pazienti con una alta probabilita’ di ricorrenza anche del tumore polmonare non a piccole cellule. La ricerca ha coinvolto 1439 pazienti da Stati Uniti e Cina che si sono sottoposti a chirurgia negli ultimi 15 anni. I risultati hanno mostrato che gli scienziati potrebbero accuratamente dividere i pazienti, anche se si trovano nelle prime fasi del cancro, in gruppi a basso, medio e alto rischio di morte basandosi sull’attivita’ di soli 14 geni trovati nei loro tumori. Le informazioni prognostiche sono ottenute da analisi molecolari della biologia di un tumore e superano significativamente quelle che vengono ottenute dai test prognostici tradizionali che si basano su esame al microscopio del tumore. (AGI) .

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x