Alzheimer: scoperta una proteina…

Scoperta una proteina chi…

Nevralgie del trigemino al Forla…

[caption id="attachment_1…

Narcolessia: progressi nella sco…

[caption id="attachment_6…

L’Europa approva Holoclar®, il p…

La collaborazione tra la …

Stamina Foundation: ministero fi…

Sara' un Comitato scien…

Osteosarcoma: ricerca per impedi…

Roma, 2 dic - Bloccare il…

Insufficienza renale cronica: ce…

Le malattie renali cron…

La perdita di udito

Circa il 16 per cento deg…

Smog: provato che 'accorcia' la …

Oltre agli effetti conos…

La soglia del dolore scandita da…

[caption id="attachment_…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Spermatozoi a partire da cellule staminali: speranza per uomini con fertilità compromessa dopo cure anti-cancro

Vincono la loro battaglia contro il cancro, ma pagano un prezzo elevato gli uomini rimasti sterili per la chemio e la radioterapia. Soprattutto se sono così giovani da non essere ancora entrati nella pubertà e da non poter, dunque, congelare lo sperma, un’opzione a cui ricorrono molti pazienti. Per loro una nuova speranza arriva da una ricerca condotta sulle scimmie utilizzando cellule staminali. Il lavoro dell’università di Pittsburgh e del Magee-Womens Research Institute, negli Stati Uniti, è pubblicato su ‘Cell Stem Cell’. I ricercatori hanno prelevato campioni di staminali dai macachi e li hanno congelati. Le cavie sono state sottoposte a un ciclo di chemioterapia e dopo hanno ricevuto le loro stesse cellule.


Nove delle 12 scimmie adulte coinvolte nello studio e 3 delle cinque in prepubertà sono tornate a produrre sperma dopo la cura anti-cancro. Altri esperimenti hanno mostrato che questi spermatozoi erano in grado di fecondare ovuli, un risultato che gli scienziati considerano una “pietra miliare”. Si dimostra infatti che le staminali spermatogoniali (i precursori degli spermatozoi) dei primati “possono essere congelate e scongelate senza perdere le proprie proprietà e possono essere ritrapiantate in modo da produrre sperma ‘normale’ in grado di fecondare e dare origine a pre-embrioni”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x