Alla casa di cura Quarenghi di S…

  In media, la terapia r…

Sinusite: ripristinando la flora…

La sinusite potrebbe esse…

Gel a DNA che simula i muscoli

Alcuni ricercatori americ…

Una proteina chiave nel ruolo di…

[caption id="attachment_6…

Medicina rigenerativa: riparare …

Una sorta di 'macchina de…

Tumori: Trastuzumab conferma eff…

In 2000 donne lombar…

Evoluzione nei batteri: il mecca…

Anche se le fonti di dive…

SIDERO Onlus: 8 milioni di itali…

I sintomi vengono spesso …

Panoptes Pharma e Mediolanum Far…

Milano, 9 Febbraio 2015 –…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Una statina mostra effetti promettenti nella lotta alla malaria e alle infiammazioni cerebrali

Una statina mostra effetti promettenti nella lotta alla malaria. La lovastatina, infatti, potrebbe ridurre l’infiammazione cerebrale e il deterioramento mentale associato all’infezione.lovostatina La ricerca della University of Utah Health Sciences e’ stata pubblicata sulla rivista PLOS Pathogens. I ricercatori hanno scoperto che aggiungendo lovastatina ai tradizionali trattamenti anti-malaria diminuivano le neuroifiammazioni e si verificava u effetto protettivo nei confronti del deterioramento cognitivo in un modello murino di malaria cerebrale.


La malaria cerebrale e’ una complicaziopne neurologica potenzialmente fatale dell’infezione del Plasmodium falciparum. “Circa 500mila bambini dell’Africa sub-sahariana sviluppano ogni anno malaria cerebrale, e le persistenti disfunzioni cognitive su apprendimento, memoria e linguaggio”, ha spiegato Guy Zimmerman, fra gli autori della ricerca. Le statine diminuirebbero l’accumulo di globuli bianchi e la permeabilita’ dei vasi sanguigni cerebrali. Inoltre, ridurrebbero la produzione di molecole contenenti ossigeno dannoso e altri fattori che promuovono

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi