Nuova SARS: molecola impedisce l…

Alcuni scienziati della F…

Sindrome premestruale, il proble…

Alla base della sindrome …

"L'ho già visto!" - Scienziati s…

Il suono di una voce che …

Cancro al fegato: vaccino vaiolo…

- Un farmaco ottenuto d…

Schizofrenia: farmaco sperimenta…

Un farmaco antitumorale s…

Nei mancini il rischio psicosi è…

Una brutta notizia per i …

Cancro al fegato: sperimentata u…

Bloccare il nutrimento al…

Sclerosi Multipla e CCSVI: al vi…

È partito anche a Reggio …

SLA: nuovi studi sul gene FUS, e…

Gli aggregati proteici ti…

Dal CHMP una misura di cautela …

Roma, 26 gennaio 2015 - I…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Vaccino anti-HIV, in Spagna vicino ad una soluzione efficiente

Un nuovo vaccino in grado di bloccare temporaneamente la progressione del virus Hiv riducendo del 90% la sua carica virale ed ottenere cosi’ un maggiore controllo della malattia senza dover ricorrere alla somministrazione di trattamenti antiretrovirali.HIV

Lo ha scoperto un team di medici spagnoli dell’Hospital Clinic di Barcellona, conducendo una ricerca su una quarantina di pazienti pubblicata in questi giorni sulla popolare rivista scientifica ‘Science Translational Medicine’.

Secondo le indagini avviate dall’equipe, la sperimentazione del vaccino ha confermato la possibilita’ di poter controllare la replicazione del virus in modo permanente, anche se solo per 12 mesi.

”La scoperta di questo vaccino e’ un passo molto significativo, ma bisogna continuare ad effettuare delle ricerche’ perche’ non siamo riusciti a curare tutti e 40 i pazienti”, ha spiegato nel corso di una conferenza stampa il primario del reparto di Malattie infettive dell’istituto, Josep Maria Gatell.

”Nel caso del virus Hiv parliamo di bianco o nero – ha aggiunto lo specilista – ed e’ necessario individuare una cura sempre funzionale al fine di eliminare i trattamenti antiretrovirali”. (fonte AFP).

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi