Boehringer Ingelheim Animal Heal…

• Boehringer Ingelheim An…

Vaccino vivo ed essiccato, se co…

Una ricerca del King's C…

PROTEINA HIF-1 (hypoxia-inducibl…

[caption id="attachme…

Chemioterapia: un additivo alime…

Un additivo alimentare ut…

Un nuovo modello di invecchiamen…

Studiando mutanti del pes…

La carie, un problema di sanità …

Milano, 29 settembre 2014…

Cellule staminali: per rigenerar…

Le staminali sostitui…

XIII Giornata Mondiale BPCO (Bro…

  Un milione e 200mil…

Il 9 febbraio si celebra la 1° G…

Roma, 6 febbraio 2015 – I…

Parkinson: nella testa dell'ucce…

Il cervello dell'uccello …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Colesterolo: studio svedese dimostra che è regolato anche da batteri intestinali

Una nuova ricerca dell’Universita’ di Goteborg in Svezia ha dimostrato che il metabolismo del colesterolo e’ regolato dai batteri dell’intestino tenue.batteri_intestinaliLa scoperta sara’ molto importante per lo sviluppo di nuovi farmaci per le malattie cardiovascolari correlate al fattore di rischio colesterolo. La ricerca ha rivelato che i batteri intestinali riducono la sintesi della bile nel fegato attraverso la segnalazione di una specifica proteina, nota come recettore FXR, dal piccolo intestino. “I farmaci che riducono i livelli di colesterolo hanno, negli ultimi anni, notevolmente ridotto i decessi per malattie cardiovascolari”, ha spiegato Sama Sayin, medico dell’Accademia Sahlgrenska dell’Universita’ di Goteborg e primo autore dello studio.


“Il nostro studio – ha continuato – costituisce un passo in avanti in questa direzione perche’ abbiamo dimostrato come i batteri intestinali regolano la formazione degli acidi biliari a partire dal colesterolo. Se la ricerca futura sara’ in grado di identificare i batteri specifici che influenzano la segnalazione di FXR nell’intestino, riusciremo a teorizzare nuovi modi per trattare il diabete e le malattie cardiovascolari”. La ricerca ‘Gut microbiota regulates bile acid metabolism by reducing the levels of tauro-betamuricholic acid, a naturally occurring FXR antagonist’ e’ stata pubblicata sulla rivista ‘Cell Metabolism’.

1 comment

  1. alex

    Per chi non ne fosse a conoscenza, oltre all’olio di oliva, esistono dei rimedi naturali come gli estratti di foglie di olivo che conservano dei principi attivi oltre 50 volte piu’ concentrati ad azione cardiotonica, vasodilatatrice e favoriscono il metabolismo dei lipidi. Queste proprietà portano a un azione immediata di diminuzione del colesterolo cattivo e trigliceridi oltre a uno stato di benessere eliminando sensazione di stanchezza e sonnolenza. Visitate questo sito per maggiori informazioni http://www.evergreenlife.it/alessandrodenicola;
    provatelo per soli quindici giorni e riceverete subito i miracolosi benefici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi