Un test del DNA predice la possi…

[caption id="attachme…

Metodo Stamina: le basi su cui s…

Il metodo Stamina, messo …

Cannabis (THC) in monoterapia no…

La cannabis non e' effica…

Micropillole o capsosomi, veicol…

[caption id="attachme…

Innovazione nel trattamento del …

Clinici a confronto per…

Fecondazione assistita: cresce i…

Le donne che si sottopong…

Gli scienziati controllano il "c…

[caption id="attachme…

Tumori: tre farmaci che attivano…

La scoperta dei recetto…

Sonno: fenomeno che coglie le ar…

(Adnkronos Salute) - Il s…

Tumore al pancreas: nuovo metodo…

Un gruppo di ricercatori …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fibrosi cistica: nuova strategia per combattere le infezioni che possono rivelarsi mortali

Una recente ricerca pubblicata sul Journal of Biological Chemistry suggerisce che la normalizzazione dei livelli della proteina p62 elimina una delle infezioni piu’ pericolose per i pazienti affetti da fibrosi cistica, quella causata dal batterio Burkholderia cenocepacia. fibrosi_cisticaSecondo i ricercatori della Ohio State University, che hanno condotto la sperimentazione sul modello murino di malattia, la normalizzazione dei livelli proteici e’ infatti in grado di riavviare un naturale processo di autofagia che elimina i pericolosi batteri.


Il Burkholderia cenocepacia causa, nei pazienti con fibrosi cistica, una grave infezione polmonare ed e’ resistente a quasi tutti gli antibiotici oggi in commercio. Si stima che circa l’85 per cento dei decessi dei pazienti con fibrosi cistica siano causati proprio da questa infezione. Controllare l’infiammazione prodotta dal batterio puo’ quindi rappresentare una strategia terapeutica di enorme importanza che in futuro potrebbe essere applicata correntemente ai pazienti.

1 comment

  1. Pingback: Fibrosi cistica: nuova strategia per combattere le infezioni che possono rivelarsi mortali | Solo Sogni Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: