Alzheimer: scoperta la proteina …

Identificata da uno s…

USA: Formaldeide aggiunta all'el…

La formaldeide, elemento …

Cancro alla gola: due terzi per …

Due nuovi studi support…

SARS: nuovo ceppo vede lo..zampi…

Il coronavirus della nu…

TEVA presenta nuove ricerche sui…

Inserita nel programma sc…

Prevenzione tumori al seno: mamm…

La mammografia di routine…

Tumori del colon: 234 sono i gen…

I geni coinvolti nello sv…

DNA batterico organizzato come t…

La bronchite e la polmoni…

Johnson & Johnson annuncia la na…

I consorzi saranno finanz…

Blocco dei recettori del dolore …

Il dolore cronico non e'…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Un singolo test del sangue per individuare 13 diversi tipi di cancro

Scienziati creano un nuovo semplice e singolo test del sangue per rilevare tempestivamente la presenza di uno tra ben tredici diversi tipi di tumore.cancer_blood_test
Grazie a un nuovo test del sangue sarà possibile individuare per tempo la presenza di un tumore.
Il test, poco invasivo, e denominato “Onko-Sure” si distingue dagli altri tipi di esami per diagnosticare il cancro come, per esempio, quelli radiologici o istologici per la capacità di rilevare la presenza tra ben 13 tipi di tumore fin dalle primissime fasi della malattia, per cui si può essere in grado di intervenire tempestivamente.

«Uno dei recenti progressi nel campo dello screening dei tumori è Onko-sure che può vagliare ben 13 diversi tipi di tumori tra cui polmone, colon, retto, ovaio, fegato… e di altri tumori», ha dichiarato B.R. Das, presidente Research and Innovation di SRL Diagnostics, nel comunicato dell’azienda.

Il test, che si può eseguire con un semplice prelievo di un campione di sangue, indica la presenza di frammenti di proteine chiamati FDP, che sono dei prodotti di degradazione del fibrinogeno. Questa presenza è determinata dall’azione delle cellule cancerose che per facilitare la crescita del cancro distruggono l’ambiente circostante.

Prendendo atto che molti dei casi di cancro vengono diagnosticati quando sono già in fase avanzata, la possibilità di eseguire il test, magari una volta all’anno, può essere una delle armi vincenti per diagnosticare la malattia fin dai primi segni, in modo da poter intervenire da subito e aumentare di fatto le possibilità di guarigione.

Come gli esperti tuttavia ricordano, la migliore lotta al cancro è la prevenzione. Uno stile di vita sano che faccia a meno del fumo, l’alcol, la sedentarietà e una dieta scorretta è tra migliori strategie che possiamo adottare per limitare l’incidenza di questa malattia che, ogni anno, miete un numero ancora sempre elevato di vittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: