La perfezione della ragnatela po…

Sottile, quasi invisi…

HIV: una proteina che blocca la …

Ricercatori nel Regno Uni…

L'effetto non conosciuto dei dol…

[caption id="attachment_4…

Infarto: determinante lo stile d…

Per calcolare in modo cor…

E' l'entropia a determinare la p…

Ogni molecola biologicame…

Con una nuova tecnica per arriva…

[caption id="attachme…

Retrovirus: una più profonda con…

Ricercatori provenienti d…

Sotto i piedi una "coltura" di 2…

I funghi sono una colon…

[video]La TOP 10 delle scienze 2…

[caption id="attachment_5…

Mal di schiena per 7 adolescenti…

Per la prima volta in Ita…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Batteri acneici a protezione della pelle: nuove scoperte

I batteri che causano acne vivono sulla pelle di ciascuno, ma una persona su 5 e’ cosi’ fortunata da sviluppare solo occasionalmente i brufoli nel corso della vita.batteri_acne Qual e’ il segreto? A questa domanda ha cercato di rispondere uno studio della University of California, Los Angeles, che ha scoperto che i batteri dell’acne contengono ceppi ”cattivi” associati con i brufoli e ceppi ”buoni” che proteggono la pelle. La ricerca e’ stata pubblicata sulla rivista Journal of Investigative Dermatology e potrebbe portare a nuove terapie che prevengono e trattano disordini che possono anche sfigurare la pelle.


”Non tutti i batteri acneici innescano i brufoli, ci sono ceppi che potrebbero anche aiutare la pelle a mantenersi in salute”, ha spiegato David Geffen, che ha condotto lo studio. Gli scienziati hanno studiato il genoma del batterio Propionibacterium acnes. ”Abbiamo scoperto che un ceppo di P. acnes e’ comune nelle pelli sane e viene trovato di rado nelle pelli acneiche. Crediamo che questo ceppo contenga un meccanismo naturale di difesa contro le infezioni della pelle e potrebbe essere incrementato usando semplicemente una crema o una lozione”, ha spiegato il ricercatore.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!