Nuova SARS: molecola impedisce l…

Alcuni scienziati della F…

Sindrome premestruale, il proble…

Alla base della sindrome …

"L'ho già visto!" - Scienziati s…

Il suono di una voce che …

Cancro al fegato: vaccino vaiolo…

- Un farmaco ottenuto d…

Schizofrenia: farmaco sperimenta…

Un farmaco antitumorale s…

Nei mancini il rischio psicosi è…

Una brutta notizia per i …

Cancro al fegato: sperimentata u…

Bloccare il nutrimento al…

Sclerosi Multipla e CCSVI: al vi…

È partito anche a Reggio …

SLA: nuovi studi sul gene FUS, e…

Gli aggregati proteici ti…

Dal CHMP una misura di cautela …

Roma, 26 gennaio 2015 - I…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Virus HIV: la capacità di penetrare in una cellula coprendosi con una proteina


Il virus Hiv riesce a passare da un individuo malato a uno sano resistendo ad una potente risposta immunitaria iniziale da parte dell’organismo grazie a una ‘coperta’ fatta di una proteina che lo aiuta a penetrare nelle cellule. Lo afferma uno studio dell’universita’ della Pennsylvania pubblicato da Pnas.HIV_citochine Nel corso di un’infezione cronica, ha scoperto lo studio, il virus Hiv muta rapidamente, generando diversi tipi uno solo dei quali e’ responsabile del contagio. Per capire meglio il meccanismo della trasmissione i ricercatori hanno clonato e confrontato un set di virus da un’infezione acuta e uno da pazienti cronici, caratterizzandoli e misurando la loro capacita’ di stabilire una nuova infezione: “I virus trasmessi – spiegano gli autori – sono in generale piu’ infettivi e contengono una maggior quantita’ della proteina che li protegge quando entrano nella cellula. Inoltre sono capaci di resistere alla ‘tempesta di citochine’, il grande aumento della risposta immunitaria che avviene nei primi giorni dell’infezione”. La scoperta, spiegano gli autori, potra’ aiutare a sviluppare nuovi vaccini e a capire i risultati dei test di quelli ora in uso”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi