Computer biologici: l'ipotesi di…

La possibilità di utilizz…

Ginecomastia in aumento tra gli …

Sempre più uomini vanno d…

Nuova tecnica per la decodifica …

[caption id="attachme…

Apnee notturne possono rappresen…

Fatica a respirare du…

Procreazione assistita: in Itali…

In Italia c'e' una tenden…

Sigarette elettroniche: non si è…

La sigaretta elettronica …

Mal di schiena: la classifica de…

Gli improvvisi attacchi d…

HCV: in arrivo in Italia i nuovi…

Sono in arrivo anche in I…

Laparoscopia del futuro: i tessu…

Presto i chirurghi potran…

Tumore del seno: prevenzione con…

Cinquanta grammi al giorn…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Filo artificiale per riparare organi e muscoli ricreato in Giappone

L’esperimento degli scienziati dell’Università di Tokyo: la micro fibra può anche essere lunga dei metri ed è ripiena di cellule immerse in tessuto connettivo

tessuto Un filo artificiale per “tessere” nuovi organi oppure ricostruire fibre muscolari, vasi sanguigni o reti neurali. Adesso sembra sia possibile grazie a una micro fibra, lunga anche metri, “ripiena” di cellule immerse in un tessuto connettivo. A realizzarlo un gruppo di ricercatori dell’Università di Tokyo e in uno dei primi esperimenti, descritto su Nature Materials, sono state ottenute microfibre con le cellule del pancreas produttrici di insulina e trapiantate in un topo.

“Filando” un sottilissimo cavo al cui interno possono essere inserite cellule e una matrice proteica in grado di sostenerle e alimentarle, i ricercatori giapponesi sono riusciti a creare una micro fibra multi funzione capace di replicare le funzioni di un gran tipo di tessuti. Queste fibre possono poi essere tessute in varie forme e ricreare veri e proprio organi funzionanti, oppure ricostruire fibre muscolari, vasi sanguigni o reti neurali.

Per mettere alla prova la funzionalità dei tessuti generati, i ricercatori hanno ricreato artificialmente parti di pancreas in grado di produrre insulina e poi trapiantate con successo in un topo diabetico che ha ristabilito, per un periodo, i valori ottimali di zuccheri nel sangue.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi