Tecnica a base di iniezioni di s…

Un'iniezione di staminal…

Alzheimer: diagnosi oggettive si…

Un team di ricercatori gu…

ELANA riporta il sangue al cerve…

  [caption id="attachm…

Fumo: il sistema/vaccino che non…

I ricercatori hanno inser…

Studio: per la prima volta otten…

[caption id="attachment_8…

Se il legno può sostituire le os…

La questione se le ossa d…

Stress ossidativo tra le cause d…

[caption id="attachme…

Ottimi i risultati del Cetuximab…

[caption id="attachme…

Cefalea post-coitale: un uomo su…

È noto come mal di testa …

L’FDA approva un nuovo farmaco b…

La Food and Drug Administ…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cardiologia: identificata una proteina che annulla gli effetti devastanti del tempo sul cuore


Identificata una proteina in grado di indebolire gli effetti negativi dell’eta’ sulla salute del cuore. Lo ha annunciato un team di ricercatori dell’Harvard Stem Cell Institute. La scoperta potrebbe portare all’elaborazione del primo trattamento efficace contro le disfunzioni cardiache correlate al passare del tempo.GDF-11 Si tratta della proteina GDF-11 che, iniettata nei topi anziani che avevano sviluppato pareti cardiache sottili in maniera simile a come accade negli esseri umani in eta’ avanzata, e’ riuscita a ridurre taglia e sottigliezza del cuore, recuperando le caratteristiche di un cuore giovane.”Attraverso i risultati del nostro studio – hanno spiegato gli autori Richard T. Lee e Amy Wagers sulla rivista Cell – siamo stati in grado di dimostrare che una proteina che circola nel sangue e’ correlata ai processi di invecchiamento associati alle disfunzioni cardiache dell’eta’. Iniettando questa proteina nel corpo di topi anziani, siamo stati capaci di invertire l’invecchiamento cardiaco in un periodo di tempo estremamente breve. Una scoperta straordinaria ed eccitante che apre una nuova finestra di ricerca su una delle piu’ comuni forme di patologia cardiaca”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!