Veleno delle api è il nuovo "bot…

Il veleno delle api. E' …

Grazie ai cani si capisce una ra…

[caption id="attachment_1…

Dolori da cancro: oncologi e paz…

Un’indagine commissionata…

La vista presto 'risarcita' da u…

Permettere ai non vedenti…

Nuova alleanza a sostegno di 100…

Bruxelles, 29 Novembre. È…

Disturbo da deficit di attenzion…

Al III Convegno AIDAI pro…

Campagna UE di prevenzione contr…

Lussemburgo, 14 gen. - In…

Dolore, a Udine la campagna di f…

Dolore cronico in ortoped…

Battito di ciglia e tumori: trov…

[caption id="attachment_2…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cardiologia: identificata una proteina che annulla gli effetti devastanti del tempo sul cuore


Identificata una proteina in grado di indebolire gli effetti negativi dell’eta’ sulla salute del cuore. Lo ha annunciato un team di ricercatori dell’Harvard Stem Cell Institute. La scoperta potrebbe portare all’elaborazione del primo trattamento efficace contro le disfunzioni cardiache correlate al passare del tempo.GDF-11 Si tratta della proteina GDF-11 che, iniettata nei topi anziani che avevano sviluppato pareti cardiache sottili in maniera simile a come accade negli esseri umani in eta’ avanzata, e’ riuscita a ridurre taglia e sottigliezza del cuore, recuperando le caratteristiche di un cuore giovane.”Attraverso i risultati del nostro studio – hanno spiegato gli autori Richard T. Lee e Amy Wagers sulla rivista Cell – siamo stati in grado di dimostrare che una proteina che circola nel sangue e’ correlata ai processi di invecchiamento associati alle disfunzioni cardiache dell’eta’. Iniettando questa proteina nel corpo di topi anziani, siamo stati capaci di invertire l’invecchiamento cardiaco in un periodo di tempo estremamente breve. Una scoperta straordinaria ed eccitante che apre una nuova finestra di ricerca su una delle piu’ comuni forme di patologia cardiaca”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi