I disturbi della tiroide nelle d…

Più di 300 milioni di per…

Sindrome delle gambe senza ripos…

Un team internazionale di…

Diabete 1, in arrivo una cura d…

Novità incoraggianti da…

Dal 1° luglio 2013 Merck Serono …

Roma, 9 settembre 2013 – …

Confermata efficienza classe far…

[caption id="attachme…

Nati pretermine: la sopravvivenz…

I risultato di uno studio…

Traumi: possono essere ereditati…

Gli effetti psicologici d…

Mylan promuove un nuovo corso fo…

  Realizzato in collab…

Depressione: stimolazione magnet…

[caption id="attachment_7…

Piccolo frammento di RNA per 'ca…

Un gruppo di ricercatori …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Istituto tumori: fumo nuoce alle persone che lo assorbono nel raggio di 5 metri, anche in spiaggia


Anche in spiaggia stare nel raggio di 5 metri sottovento rispetto a un bagnante che fuma aumenta di 7 volte le normali sostanze tossiche presenti nell’aria, facendo respirare un inquinamento doppio rispetto al traffico in citta’. E’ quanto emerge dalle rilevazioni svolte dagli esperti dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano sulle spiagge di Vada (Livorno). stop_smokingI dati sono stati illustrati oggi in occasione della Giornata mondiale senza tabacco. “E’ stato dimostrato che, oltre al problema ambientale causato dai mozziconi di sigaretta, fumare in spiaggia pone un problema di salute legato al fumo passivo – ha spiegato Roberto Boffi, responsabile del Centro Antifumo dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano – In generale diventa sempre piu’ urgente pensare a nuovi spazi smoke free per i cittadini, anche per i fumatori”. In occasione del “World no tobacco day” l’Istituto Nazionale dei Tumori ha anche presentato i risultati di un progetto pilota svolto dagli esperti del Centro Antifumo dell’Istituto in collaborazione con 6 farmacie comunali milanesi del Gruppo Admenta. In poco piu’ di un anno 216 fumatori si sono rivolti a una delle farmacie coinvolte. Si e’ trattato di forti fumatori affetti da una (40%) o piu’ (25%) patologie legate al fumo che nel 70% dei casi avevano gia’ provato a smettere di fumare senza successo.
Dei fumatori seguiti in farmacia circa uno su tre (il 28%) ha definitivamente smesso di fumare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi