Rimanere in forma per tutta la v…

Un numero sempre magg…

Nuovi biomarcatori per una diagn…

[caption id="attachment_7…

Fibre: trovato l'ingrediente che…

Un nuovo studio ha testat…

La glicirrizina (liquirizia) con…

[caption id="attachment_5…

Antidepressivi dopo menopausa: s…

Le donne che sono in eta'…

Sosia virus HIV: mix vaccini che…

Pubblicati su Nature i ri…

Staminali per la rigenerazione d…

[caption id="attachment_8…

Un approccio molecolare per limi…

[caption id="attachme…

Quanto la popolazione 'virale' (…

Nonostante una notevole v…

Depressione: sviluppato uno spra…

Un gruppo di ricercatori …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Antiepilettici in gravidanza, più rischi motori per il nascituro


I farmaci antiepilettici usati in gravidanza incrementano il rischio di precoci problemi nello sviluppo. Lo studio, pubblicato sulla rivista Epilepsia, e’ stato condotto dall’Universita’ di Bergen, Norvegia. I risultati suggeriscono che i bambini esposti a farmaci antiepilettici nell’utero sono a maggior rischio per difficolta’ nello sviluppo motorio, capacita’ linguistiche, sociali e tratti autistici rispetto alle madri che non hanno assunto medicinali anti-crisi epilettiche.drugs I farmaci anti-epilettici vengono usati dallo 0,2-0,5 per cento delle donne epilettiche in gravidanza. Lo studio, che ha riguardato 333 bambini esposti a questi farmaci durante la gestazione, ha mostrato che a 18 mesi comparivano problemi nello sviluppo motorio e tratti autistici, e a 36 mesi si verificavano anche difficolta’ linguistiche. Non c’era invece nessun problema per i figli di donne epilettiche che non avevano assunto farmaci durante la gravidanza.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x