Esercizio fisico: quando è tropp…

Due studi suggeriscono ch…

Contro il papillomavirus, il tes…

[caption id="attachme…

Hiv, informazione e responsabili…

“Più educazione sessuale …

Il ruolo particolare dell'RNA ch…

Identificata una "quinta"…

Botox: usato per curare l'emicra…

[caption id="attachment_1…

Pollini: potrebbero diventare pr…

I pollini, problema annua…

Zanzara tigre: i rischi della pu…

La fastidiosa zanzara tig…

Trapianto di polmone da donatore…

Primo trapianto in Italia…

Alzheimer: diagnosi precoce graz…

I primi sintomi dell'Alz…

La fase III dello studio GALA pu…

Gerusalemme,  Luglio 2013…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Antiepilettici in gravidanza, più rischi motori per il nascituro


I farmaci antiepilettici usati in gravidanza incrementano il rischio di precoci problemi nello sviluppo. Lo studio, pubblicato sulla rivista Epilepsia, e’ stato condotto dall’Universita’ di Bergen, Norvegia. I risultati suggeriscono che i bambini esposti a farmaci antiepilettici nell’utero sono a maggior rischio per difficolta’ nello sviluppo motorio, capacita’ linguistiche, sociali e tratti autistici rispetto alle madri che non hanno assunto medicinali anti-crisi epilettiche.drugs I farmaci anti-epilettici vengono usati dallo 0,2-0,5 per cento delle donne epilettiche in gravidanza. Lo studio, che ha riguardato 333 bambini esposti a questi farmaci durante la gestazione, ha mostrato che a 18 mesi comparivano problemi nello sviluppo motorio e tratti autistici, e a 36 mesi si verificavano anche difficolta’ linguistiche. Non c’era invece nessun problema per i figli di donne epilettiche che non avevano assunto farmaci durante la gravidanza.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x