[Aduc]Vaccini: luoghi comuni, bu…

Dal fatto che il morbillo…

Seme maschile congelato efficace…

Lo sperma congelato e…

#NOabbandono "Se Mi Lasci Non Va…

 "Se Mi Lasci Non Vali" P…

Leucemia: un nuovo metodo per te…

Messo a punto nuovo metod…

TEVA e ACTIVE BIOTECH: continua …

Gerusalemme & Lund, S…

Antibioticoterapia In età pediat…

Le figure più autorevoli …

Endometriosi severa: fertilità a…

la conservazione degli ov…

EFIC-Grünenthal Grant: anche nel…

Aquisgrana/Bruxelles, 23 …

Cellule staminali per gravi frat…

Una sperimentazione clini…

Controllo glicemico: farlo diven…

In uno studio svolto tra …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Antiepilettici in gravidanza, più rischi motori per il nascituro


I farmaci antiepilettici usati in gravidanza incrementano il rischio di precoci problemi nello sviluppo. Lo studio, pubblicato sulla rivista Epilepsia, e’ stato condotto dall’Universita’ di Bergen, Norvegia. I risultati suggeriscono che i bambini esposti a farmaci antiepilettici nell’utero sono a maggior rischio per difficolta’ nello sviluppo motorio, capacita’ linguistiche, sociali e tratti autistici rispetto alle madri che non hanno assunto medicinali anti-crisi epilettiche.drugs I farmaci anti-epilettici vengono usati dallo 0,2-0,5 per cento delle donne epilettiche in gravidanza. Lo studio, che ha riguardato 333 bambini esposti a questi farmaci durante la gestazione, ha mostrato che a 18 mesi comparivano problemi nello sviluppo motorio e tratti autistici, e a 36 mesi si verificavano anche difficolta’ linguistiche. Non c’era invece nessun problema per i figli di donne epilettiche che non avevano assunto farmaci durante la gravidanza.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x