LO EUROPEAN HYDRATION INSTITUTE …

Parma, 5 maggio 2014 – Lo…

Alzheimer: nuovo farmaco per ric…

Un farmaco contro l'A…

Supercellule per la rigenerazion…

Uno studio in collaborazi…

“HTA nel dolore episodico intens…

Il prof. Canonico (presid…

Ulcere venose: cambiano radicalm…

Le novità saranno annunci…

Omega 3: confermato l'effetto be…

Un'analisi pubblicata sul…

Padova: selezione spermatozoi pe…

Un bimbo e' gia' nato e u…

Per combattere il tumore un aiut…

“Cibo ed emozioni: salute…

Elettrocardiogramma: legge anche…

Stili di vita sbagliati e…

Diabete: l'insulina degludec in …

Nuovi dati presentati all…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro al seno: bloccando i recettori, diminuisce la diffusione delle cellule


Bloccando un recettore specifico che si trova sulle cellule del tumore al seno e’ possibile ridurne le metastasi e aumentare la sopravvivenza delle pazienti. Lo ha dimostrato uno studio dell’universita’ di Vienna pubblicato da EMBO Molecular Medicine.brest_cancer I ricercatori hanno analiato il tessuto tumorale di 80 pazienti, usando gli anticorpi per verificare la presenza di una proteina chiamata Ret. In altri esperimenti quattro differenti linee cellulari sono state usate per verificare gli effetti degli inibitori della proteina sulla progressione e sulla diffusione del tumore.

“I nostri risultati – scrivono gli autori – mostrano che bloccando la proteina si puo’ ridurre la crescita dei tumori, e quindi questo approccio rappresenta un promettente nuovo trattamento”. La proteina, aggiungono i ricercatori, e’ pero’ presente solo in una percentuale dei tumori, e quindi vanno cercati altri ‘obiettivi’ simili da colpire.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!