Alzheimer e memoria semantica: l…

[caption id="attachment_1…

La qualità del sonno migliora co…

Un nuovo studio statunit…

Alzheimer: funziona la prevenzio…

La somministrazione prolu…

Protesi neuromuscolari: possibil…

L'intenzione di movimento…

Arrivano gli stent per i restrin…

Buone notizie per i pazie…

Osservatorioinfluenza.it si rinn…

Una sezione dettagliata s…

Dal colesterolo una speranza con…

[caption id="attachm…

Sindrome di Marfan: un 'paziente…

Si deve alla 'testardaggi…

"L'ho già visto!" - Scienziati s…

Il suono di una voce che …

SLA: un errore nella formazione …

Un errore nella formazion…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Vaccino antinfluenzale protegge le persone a rischio di infarto


Il vaccino per l’influenza potrebbe dimezzare il rischio di infarto nelle persone con restringimento delle coronarie. Lo afferma uno studio dell’australiana New South Wales University pubblicato dalla rivista Heart del British Medical Journal.  I ricercatori hanno osservato per due anni un gruppo di 559 pazienti intorno ai 40 anni, tutti a rischio infarto.Nel periodo considerato hanno avuto effettivamente un attacco cardiaco 275 pazienti, e analizzando la loro saliva e’ emerso che nel gruppo degli infartuati uno su otto aveva avuto l’influenza, mentre negli altri la percentuale era del 7 per cento, quasi uno su 20.
“Dallo studio e’ emerso che la vaccinazione sembra essere protettiva – concludono gli autori – e abbassa il rischio del 45 per cento”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!