Fascite necrotizzante: batterio …

I batteri responsabili d…

India: dodici mesi consecutivi s…

Poiché il virus della pol…

Dolore infiammatorio e neuropati…

Alcuni estratti provenien…

Ipertrigliceridemia: alla base u…

[caption id="attachment_8…

Artrite reumatoide: individuate …

Tre nuovi trattamenti far…

La neutropenia? Non "conta" più

L’abbassamento delle dife…

Parkinson: agenti contaminanti n…

Uno nuovo studio su gemel…

[2° comunicato EASD]Nuovi dati c…

48° Congresso EASD - Euro…

Il gene che controlla la durata …

Mutazioni nel gene per il…

Diagnosi psoriasi 'virtuale', pe…

[caption id="attachment_6…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cardiologia: alte dosi di statine calmano infiammazione gengivale

Le statine in alte dosi riducono le infiammazioni alle gengive nei pazienti con malattie cardiache. Lo studio aggiunge una prova al legame fra salute dentale e salute del cuore.


La ricerca e’ stata pubblicata sul Journal of the American College of Cardiology e suggerisce che i passi intrapresi per ridurre le malattie delle gengive potrebbero ridurre anche quelle nelle arterie, e viceversa.  Lo studio e’ stato condotto da Ahmed Tawkol e colleghi della Cardiac Imaging Trials Program at Massachusetts General Hospital e dell’Harvard Medical School. I ricercatori hanno coinvolto 59 pazienti con malattie cardiache o alto rischio di malattie cardiache sottoponendoli a Pet e Tac per la raccolta di dati nell’arco di 12 settimane. I risultati hanno mostrato che quelli che avevano ricevuto un alto dosaggio di statine (fino a 80 milligrammi al giorno) avevano una significativa riduzione nell’infiammazione gengivale dopo quattro settimane.

Il miglioramento, inoltre, procedeva parallelo con il miglioramento nelle malattie aterosclerotiche.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x