Lavoro notturno: e nel corpo si …

Il lavoro notturno getta …

Morte programmata delle cellule …

A differenza di quanto av…

Cellule staminali: correre ne st…

Che l'esercizio fisico gi…

Sclerosi Multipla: si lavora su …

Scienziati israeliani sta…

Nicotina: il meccanismo della di…

La presenza di una variaz…

Quando l’unione fa la forza: ruo…

A Milano un evento dedica…

Depressione: killer subdolo dell…

La depressione e' un kill…

Telethon al S. Raffaele, scopre …

La scoperta, realizza…

Smettere di fumare regala alle d…

Lo afferma una ricerca su…

Il progetto MIRACLE per intensif…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Parkinson: un peggioramento cognitivo segnala la neurodegenerazione

Il lieve peggioramento cognitivo nel morbo di Parkinson potrebbe essere legato a una estensiva neurodegenerazione.


Ricercatori dell’universita’ di Montreal e dell’Institut universitaire de geratrie de Montreal hanno esaminato i cambiamenti cerebrali nell’arco di 20 mesi in pazienti parkinsoniani con e senza lieve peggioramento cognitivo (Mci) nelle prime fasi della malattia.parkinson I risultati hanno mostrato che i pazienti con Mci avevano un significativo assottigliamento della corteccia e un’atrofia corticale piu’ marcata nel tempo rispetto ai pazienti senza Mci. Questo, a detta degli scienziati, suggerisce che l’Mci precoce nei pazienti con Parkinson potrebbe indicare una neurodegenerazione piu’ veloce. Lo studio e’ stato condotto da Alexandru Hanganu e Oury Monchi, che hanno presentato la loro ricerca durante il World Parkinson Congress che si sta tenendo a Montreal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi