Impulsività e uso di droghe: sco…

Scoperto un collegamento …

Cellule staminali che diventano …

Uno studio pubblicato sul…

H5N1: identikit di un supervirus…

Pubblicato sulla rivista …

Sclerosi multipla: scatola elett…

E' stato pubblicato dalla…

Medici e pazienti uniti nel comb…

Dalla volontà di FIRE O…

Scienziati polacchi presentano i…

[caption id="attachment_1…

E' online il primo volume dell'A…

Milano, xx novembre 2012 …

Pistacchi efficaci contro iperte…

Un pugno di pistacchi all…

Obesità: terapia al testosterone…

La terapia di rimpiazzam…

L'equilibrio delicato della flor…

Un enzima utilizzato dall…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cellule staminali: lo stomaco ne produce più quanto fin’ora ipotizzato

Un nuovo studio ha mostrato che lo stomaco produce naturalmente piu’ cellule staminali di quanto si pensasse, probabilmente per riparare i danni che nascono dalle infezioni, dai fluidi digestivi derivanti dal cibo che mangiamo.


Le cellule staminali possono trasformarsi in piu’ tipi di cellule specializzate, e gli scienziati stanno lavorando da anni per utilizzare questa capacita’ per riparare lesioni in tutto il corpo.neural_stem
Tuttavia, portare cellule adulte specializzate a tornare indietro al livello staminale e indurle a lavorare alla riparazione e’ ancora una sfida aperta. Gli scienziati provenienti dalla Washington University School of Medicine di St. Louis e dell’Utrecht Medical Center, nei Paesi Bassi, hanno riportato in un nuovo studiato pubblicato su Cell che una classe di cellule specializzate nello stomaco ritorna al livello di staminale piu’ spesso di quanto si pensasse.

”Sapevano gia’ che queste cellule riuscissero a tornare allo stadio staminale per riparare lesioni – ha spiegato Jason Mills, fra gli autori dello studio – il fatto che effettuano questa transizione piu’ spesso del previsto, anche in assenza di lesioni evidenti, suggerisce che potrebbe essere piu’ semplice del previsto ottenere le staminali da alcuni tipi di cellule specializzate”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!