CCSVI: Metodo Zamboni, parte la …

Lo specialista ha ipotizz…

Grasso addominale in eccesso: au…

Le persone con una quan…

Il caffè assunto anche molte ore…

Secondo un nuovo studio i…

Il tam tam sull’incontinenza aiu…

Un interessante dibattito…

Brachiterapia efficace contro ca…

La brachiterapia e' solit…

Il modello 'animale' in laborato…

[caption id="attachment_5…

Gel innovativo in grado di favor…

Un gruppo di ricercatori…

L'importanza del sonno: le ripar…

Scienziati scoprono c…

Chemioterapia: psicofaramaco ha …

Uno psicofarmaco si e' ri…

Alito cattivo: tabù per un itali…

Più di un italiano su…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cellule staminali: lo stomaco ne produce più quanto fin’ora ipotizzato

Un nuovo studio ha mostrato che lo stomaco produce naturalmente piu’ cellule staminali di quanto si pensasse, probabilmente per riparare i danni che nascono dalle infezioni, dai fluidi digestivi derivanti dal cibo che mangiamo.


Le cellule staminali possono trasformarsi in piu’ tipi di cellule specializzate, e gli scienziati stanno lavorando da anni per utilizzare questa capacita’ per riparare lesioni in tutto il corpo.neural_stem
Tuttavia, portare cellule adulte specializzate a tornare indietro al livello staminale e indurle a lavorare alla riparazione e’ ancora una sfida aperta. Gli scienziati provenienti dalla Washington University School of Medicine di St. Louis e dell’Utrecht Medical Center, nei Paesi Bassi, hanno riportato in un nuovo studiato pubblicato su Cell che una classe di cellule specializzate nello stomaco ritorna al livello di staminale piu’ spesso di quanto si pensasse.

”Sapevano gia’ che queste cellule riuscissero a tornare allo stadio staminale per riparare lesioni – ha spiegato Jason Mills, fra gli autori dello studio – il fatto che effettuano questa transizione piu’ spesso del previsto, anche in assenza di lesioni evidenti, suggerisce che potrebbe essere piu’ semplice del previsto ottenere le staminali da alcuni tipi di cellule specializzate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: