Pressione arteriosa: per la misu…

Un nuovo strumento po…

Obesità: terapia al testosterone…

La terapia di rimpiazzam…

Il farmacista italiano è pronto …

Lo studio pilota sull’app…

Cerotti transdermici e somminist…

[caption id="attachment_9…

Amfetamine: effetti devastanti a…

[caption id="attachme…

Al via l’iniziativa “Intollerant…

ALL IN - Associazione A…

Tumore al seno: nella fase inizi…

Nel primo stadio della …

Realizzato ovaio artificiale per…

[caption id="attachment_9…

Psicosi: scoperto un valido biom…

Solo un terzo delle pers…

AIDS e HIV: nuovo test messo a p…

I virologi statunitensi…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Diabete di tipo 1 in pazienti con le cellule beta ancora attive

La maggior parte delle persone con diabete di tipo 1 ha ancora attive le cellule beta, ossia le cellule pancreatiche specializzate nella produzione di insulina.


Il diabete di tipo 1 si verifica quando il sistema immunitario del corpo distrugge le cellule che producono insulina, la sostanza che permette al glucosio nel sangue di arrivare alle cellule del corpo. Si riteneva finora che queste cellule si perdessero pochi anni dopo lo sviluppo della condizione.   Tuttavia, il gruppo di scienziati della University of Exeter Medical School, come si legge sulla rivista Diabetologia, ha mostrato che circa tre quarti dei pazienti con questa patologia possiede ancora un piccolo numero di cellule beta che non solo produce insulina ma lo fa anche nello stesso modo in cui agiscono le cellule beta dei pazienti non diabetici. I ricercatori, valutando 64 pazienti, hanno scoperto che il 73 per cento di queste cellule produceva bassi livelli di insulina, indipendentemente dalla data della diagnosi del diabete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi