Tumore del fegato: un bersaglio …

Lo studio identifica nell…

Quando l’allergia da punture d’i…

I pediatri della Società …

Da oggi è attivo l'obbligo del p…

Con la pubblicazione sull…

Il biosimilare in Italia è un’oc…

Roma, 25 giugno 2015 - “L…

Due le molecole della memoria e …

Si chiamano MAPK e PKA e …

Leucemia Mieloide Cronica nell'o…

Un nuovo studio suggerisc…

Helicobacter pylori: provoca ulc…

[caption id="attachment_2…

Ansia: scoperte aree del cervell…

Problemi di comunicazione…

Cancro: terapia col virus "Rigvi…

Stranamente, i malati di …

Movimenti oculari e legami con l…

Scienziati nel Regno Unit…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Salute mentale femminile: il 10 ottobre primo ‘H-OPEN DAY’ italiano

ondaIn occasione della Giornata mondiale sulla salute mentale, porte aperte in oltre 70 ospedali su tutto il territorio nazionale,  per visite ed esami gratuiti dedicati nello specifico ai disturbi psichici femminili. Un’iniziativa promossa da O.N.Da, in collaborazione con la Società Italiana di Psichiatria. Per diffondere una maggiore informazione è previsto a Milano anche un convegno aperto ai cittadini. 

Milano, 1° Ottobre 2013. O.N.Da, l’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna, insieme alla Società Italiana di Psichiatria (SIP), promuove il 10 Ottobre, giorno in cui si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale sulla salute mentale, la prima edizione dell’iniziativa “Ospedali a Porte Aperte”, rivolta alle donne che soffrono di disturbi psichici, neurologici e del comportamento.

Durante la giornata del 10 Ottobre, in oltre 70 ospedali aderenti al progetto, gran parte dei quali appartenenti al Network Bollini Rosa, sarà possibile sottoporsi a visite ed esami gratuiti o ricevere materiale informativo. Obiettivo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare la popolazione nei confronti di un tema, come quello dei disturbi mentali femminili, che rappresenta uno dei più gravi problemi di salute pubblica.

“L’H-Open day sulla salute mentale al femminile – spiega Francesca Merzagora, Presidente di O.N.Da – è un’iniziativa già sperimentata per altre patologie, in cui gli ospedali del Network Bollini Rosa, che vi aderiscono, mettono gratuitamente a disposizione della popolazione servizi per consentire alle donne, ma non solo, di sentirsi maggiormente accolte e di poter esprimere un disagio in condizioni più favorevoli.  Il progetto comprende oltre 70 ospedali in rete, presenti in tutta Italia, con l’obiettivo di avvicinare alle cure le persone e i loro familiari e garantire trattamenti con riconosciute evidenze scientifiche. Un’iniziativa per aumentare gli sforzi di prevenzione durante i cicli vitali della donna in cui il disagio psichico è più forte, come nel periodo perinatale. Un progetto promosso a livello regionale e accolto favorevolmente dalle donne e dai loro familiari, nonché dagli stessi ospedali, premiati per la loro attenzione speciale nei confronti dell’universo femminile. Per la prima volta –sottolinea Francesca Merzagora – un pool di aziende che si occupano di salute mentale (Lundbeck, Roche, Pfizer, I.F.B. Stroder, Servier Italia, Meda, Otsuka, Shire, Janssen, Lilly e Neopharmed Gentili) si uniscono in un’iniziativa di sensibilizzazione e avvicinamento della popolazione alle cure.”

A conclusione dell’iniziativa, si terrà Giovedì 10 Ottobre, a Milano il convegno pubblicoLe donne e la salute mentale” (Ore 11.00, Sala Ricci – Fondazione culturale San Fedele, Piazza San Fedele).

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.bollinirosa.it, telefonando allo 02/29015286 o scrivendo una email a openday@ondaosservatorio.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi