Descritta la proteina essenziale…

Un team di ricercatori de…

Nobel per la fisica agli invento…

Isamu Akasaki, Hiroshi Am…

Con la app 'Giroclinico' la stor…

Il Policlinico di Milano …

Carenza dei farmaci oncologici: …

L’attuale politica di gar…

Una ricerca getta luce sulle ter…

Finanziati in parte dall'…

Diabete di tipo 1 associato a in…

C'e' una forte associazio…

Trapianto utero: tra due anni ci…

[caption id="attachme…

I "forti" leader sono sempre in …

Uno status sociale elevat…

Fecondazione assistita: arriva i…

[caption id="attachment_8…

Epatite C: tre caffè al giorno a…

L'efficacia della terapia…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Nei mancini il rischio psicosi è più alto

Una brutta notizia per i mancini. Hanno più probabilità di soffrire di disturbi psicotici, come la schizofrenia, rispetto a chi usa la mano destra.


A stabilirlo è uno studio pubblicato su ‘Sage Open’ e realizzato dal ricercatore americano Jadon R. Webb per la Sage, società indipendente internazionale che opera nel campo degli studi sociali e scientifici. “I nostri risultati – spiega Webb – mostrano una prevalenza sorprendentemente elevata di mancini tra i pazienti che presentano disturbi psicotici come la schizofrenia, rispetto a chi manifesta problematiche come la depressione o il disturbo dipolare”.chiralita
Lo studio ha preso in esame 107 pazienti di una clinica psichiatrica pubblica con diverse tipologie di disturbi mentali. Ebbene, Webb ha trovato che l’11 % di chi aveva una diagnosi legata ai disturbi dell’umore, dalla depressione al disturbo bipolare, era mancino. Tuttavia, il 40 % dei pazienti che manifestava i sintomi della schizofrenia o del disturbo schizoaffettivo era mancino. “I nostri dati – conclude Webb – hanno mostrato che i pazienti di etnia bianca, con una malattia psicotica, avevano più probabilità di essere mancini rispetto ai pazienti di colore”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi