Nicotina: il meccanismo della di…

La presenza di una variaz…

Cancro ovarico e altezza: la str…

La probabilità di svilupp…

Materiali ottici progettati e ri…

Grazie a questa tecnica, …

Bambini bilingui: cervello con m…

Il fenomeno sarebbe da at…

Boehringer Ingelheim annuncia i …

 L’80% dei pazienti …

Pumilio: la proteina che regola …

[caption id="attachment_5…

Trapianto rene: il donatore non …

Secondo un nuovo studio c…

Proteina in grado di riconoscere…

Rivelato il meccanismo mo…

Metodo Stamina bocciato dal Mini…

Il ministro della salute …

Latte materno: individuate almen…

Ricercatori spagnoli sono…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

HIV: con antiretrovirali, ottenuti dal 2004 8 milioni di anni di vita

I trattamenti antiretrovirali hanno gia’ fatto guadagnare in Sud Africa, il paese con la maggiore epidemia al mondo, 2,8 milioni di anni di vita dal 2004, e da qui al 2030 potrebbero farne guadagnare altri 15 milioni. Lo afferma uno studio del San Antonio Uniformed Services Health Education Consortium pubblicato dal Journal of Incfectious Diseases. L’epidemia di Hiv sudafricana secondo le stime colpisce quasi 6 milioni di persone, meta’ delle quali potrebbe ricevere la terapia ma di cui un terzo rimane senza trattamenti.   I ricercatori hanno elaborato un modello matematico per calcolare, basandosi sui dati reali, l’impatto dell’introduzione delle terapie nel 2004. Il risultato e’ stato appunto di 2,8 milioni di anni di vita guadagnati, mentre la proiezione sul futuro non tiene conto della possibile espansione dei programmi per soministrare la terapia anche a quel terzo di pazienti che non la riceve.

“I decisori politici hanno il potere di cambiare la traiettoria futura dei guadagni in termini di sopravvivenza – sottolineano gli autori – perseguendo una strategia si test e sulle terapie ancora piu’ aggressiva. Con piu’ casi identificati, una inizio precoce della terapia e piu’ opzioni per il trattamento le nostre proiezioni, gia’ conservative, potrebbero addirittura aumentare”. Attualmente, spiega l’articolo, 1,4 milioni di persone sono in trattamento nel paese grazie ai programmi internazionali.

Archivi