Cervello: descritta la proteina …

Identificato un gene che …

Tubercolosi: parte il trial per …

[caption id="attachment_9…

Tumori: vaccino 'ad personam' co…

Nel dubbio ha fatto bene…

La scommessa italiana per la cur…

La ricerca sulla fibrosi …

Una nuova teoria che smentisce i…

[caption id="attachment_5…

All'Istituto dei Tumori 'Accogli…

Inaugurato oggi insieme a…

Cellule staminali: la Cina ferma…

La Cina ha ordinato di fe…

Procreazione assistita: il sì de…

Il Regno Unito potreb…

Cancro: via sedentaria letale, m…

La vita sedentaria non fa…

Fumo: trovata molecola anti-dipe…

Stop alla dipendenza da n…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Parkinson: guida sicura con la stimolazione cerebrale

La stimolazione cerebrale profonda potrebbe aiutare le persone affette dal morbo di Parkinson a tornare a guidare con serenita’ un’automobile, secondo un nuovo studio condotto da Carsten Buhmann (University Medical Center Hamburg-Eppendorf), pubblicato sulla rivista Neurology e promosso su un campione di sessantacinque persone.

La stimolazione cerebrale profonda utilizza un impianto chirurgico simile ad un pacemaker per inviare impulsi elettrici al cervello.
I test hanno coinvolto ventitre’ partecipanti affetti dal morbo con stimolatori cerebrali profondi, ventuno affetti dal morbo senza stimolatori e ventuno sani. Le prestazioni alla guida sono state valutate attraverso l’uso di simulatori. Dai dati raccolti e’ emerso che i pazienti con Parkinson senza stimolatori hanno avuto prestazioni peggiori rispetto ai partecipanti di controllo e a quelli dotati dell’impianto. E non solo: la stimolazione e’ risultata piu’ efficace nel ridurre gli errori alla guida del levodopa, comunemente utilizzato per il trattamento della malattia

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!