Morbo di Parkinson: nuova cura c…

Una nuova terapia, che si…

L’FDA approva un nuovo farmaco b…

La Food and Drug Administ…

Caffè come salva vista

Un caffè al giorno toglie…

In Calabria parte il progetto sp…

Soverato, 24 giugno 2011 …

Alzheimer: una risonanza potrebb…

Con una risonanza al cerv…

Agenesia del pancreas: ricerca h…

Un team internazionale di…

Diabete: nuovo farmaco preserva …

Un nuovo farmaco promette…

Alzheimer: scoperto un anticorpo…

Un nuovo studio pubblicat…

Il tumore al seno: l'efficienza …

[caption id="attachment_6…

Glioblastoma: probabile causa ce…

Il glioblastoma multiform…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ansia e ictus: lo stretto rapporto di causa-effetto

Maggiore e’ il livello di ansia, maggiore e’ il rischio di avere un ictus.


A dirlo, un nuovo studio pubblicato sulla rivista Stroke, giornale dell’American Heart Association. Lo studio e’ il primo in cui gli scienziati hanno collegato ansia e ictus, indipendentemente da altri fattori come la depressione.   La ricerca e’ stata condotta dalla University of Pittsburgh School of Medicine.Gli scienziati hanno studiato un gruppo rappresentativo di 6019 persone, con eta’ compresa fra 25 e 74 anni, facenti parte del National Health and Nutrition Examination Survey nazionale. I partecipanti sono stati sottoposti a un colloquio e hanno effettuato esami del sangue e medici, oltre a compilare questionari psicologici di valutazione dei livelli di ansia e depressione.

I risultati hanno mostrato che anche un modesto aumento di ansia era associato con un rischio maggiore di ictus. Le persone nel piu’ alto terzo dei sintomi di ansia, avevano un rischio di ictus del 33 per cento superiore a quelle con i livelli piu’ bassi.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi