Contraccezione ormonale, informa…

La Regione rimane fanalin…

Artrite reumatoide: l'azione pro…

A più alti livelli di…

LILT: la solidarietà si veste di…

Giorgia Surina madrina de…

Ansia e sedentarietà: due stati …

La sedentarietà non fa so…

Il modello 'animale' in laborato…

[caption id="attachment_5…

L'ipotesi dell'insulina non più …

Si può sopravvivere s…

Non e' il virus XMRV legato alla…

[caption id="attachment_1…

Tumore del colon retto: è diffic…

E' la forma di cancro più…

Con asma e broncopneumopatia cro…

Nel precario panroma dell…

Polifenoli del vino rosso: studi…

Un bicchiere di vino ross…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ansia e ictus: lo stretto rapporto di causa-effetto

Maggiore e’ il livello di ansia, maggiore e’ il rischio di avere un ictus.


A dirlo, un nuovo studio pubblicato sulla rivista Stroke, giornale dell’American Heart Association. Lo studio e’ il primo in cui gli scienziati hanno collegato ansia e ictus, indipendentemente da altri fattori come la depressione.   La ricerca e’ stata condotta dalla University of Pittsburgh School of Medicine.Gli scienziati hanno studiato un gruppo rappresentativo di 6019 persone, con eta’ compresa fra 25 e 74 anni, facenti parte del National Health and Nutrition Examination Survey nazionale. I partecipanti sono stati sottoposti a un colloquio e hanno effettuato esami del sangue e medici, oltre a compilare questionari psicologici di valutazione dei livelli di ansia e depressione.

I risultati hanno mostrato che anche un modesto aumento di ansia era associato con un rischio maggiore di ictus. Le persone nel piu’ alto terzo dei sintomi di ansia, avevano un rischio di ictus del 33 per cento superiore a quelle con i livelli piu’ bassi.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x