Rapamicina: arriva dall'isola di…

[caption id="attachment_1…

Un Team Multidisciplinare Di Spe…

E’ quanto emerge nel cors…

Batteri intestinali e le funzion…

Una modifica della flor…

Dal liquido amniotico cellule st…

Uno studio pubblicato su…

Nanoparticelle magnetiche per la…

Particelle minuscole,…

Malattie sessualmente trasmesse:…

Maggiori libertà sessuali…

SITIP: Al via il 13° Congresso N…

13° Congresso Nazionale …

Microchirurgia innovativa per st…

[caption id="attachment_7…

Medicina rigenerativa: da stamin…

Si allunga la lista degli…

In gravidanza le vitamine abbass…

Un supplemento a base di …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ansia e ictus: lo stretto rapporto di causa-effetto

Maggiore e’ il livello di ansia, maggiore e’ il rischio di avere un ictus.


A dirlo, un nuovo studio pubblicato sulla rivista Stroke, giornale dell’American Heart Association. Lo studio e’ il primo in cui gli scienziati hanno collegato ansia e ictus, indipendentemente da altri fattori come la depressione.   La ricerca e’ stata condotta dalla University of Pittsburgh School of Medicine.Gli scienziati hanno studiato un gruppo rappresentativo di 6019 persone, con eta’ compresa fra 25 e 74 anni, facenti parte del National Health and Nutrition Examination Survey nazionale. I partecipanti sono stati sottoposti a un colloquio e hanno effettuato esami del sangue e medici, oltre a compilare questionari psicologici di valutazione dei livelli di ansia e depressione.

I risultati hanno mostrato che anche un modesto aumento di ansia era associato con un rischio maggiore di ictus. Le persone nel piu’ alto terzo dei sintomi di ansia, avevano un rischio di ictus del 33 per cento superiore a quelle con i livelli piu’ bassi.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi