Cancro: peptide derivato dal pes…

Ricercatori identific…

Ultrasuoni per diagnosticare in …

Un nuovo dispositivo a ul…

Storie di uomini e batteri: l'in…

La composizione e la funz…

Tumori: nuovo metodo per valutar…

E' possibile predire il …

La sindrome di Alcock, che non t…

La nevralgia del pudendo,…

Un video ad alta velocità rivela…

[caption id="attachment_2…

INFLUENZA 2016/17: attesa stagio…

Milano, 3 ottobre 2016 - …

Rigenerazione dei tessuti da cel…

Nuove ricerche della In…

La strana correlazione tra anore…

Le ragazze con anores…

#Tumori: gli esperti puntano sui…

I nanofarmaci hanno migli…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Bisfenolo A, esposizione fetale aumenta rischi di cancro alla prostata

Il bisfenolo A aumenta il rischio di cancro alla prostata sin dalle primissime fasi di vita.

L’esposizione fetale al plastificante comunemente usato per ammorbidire la plastica in prodotti come bottiglie d’acqua e contenitori puo’, infatti, incrementare significativamente il pericolo di insorgenza di tumore nel tessuto prostatico umano nel corso dell’esistenza, secondo un nuovo studio condotto dall’Universita’ dell’Illinois pubblicato sulla rivista Endocrinology. bisfenol-aL’esposizione in utero al Bpa e’ di particolare interesse perche’ la sostanza che imita l’ormone estrogeno e’ stata collegata a diversi tipi di cancro, compreso quello alla prostata. “La nostra ricerca fornisce la prima prova diretta che l’esposizione del feto al Bpa durante lo sviluppo a livelli comuni nella nostra vita quotidiana aumenta il rischio di cancro alla prostata nel tessuto prostatico umano”, hanno detto i ricercatori.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi