Lo sviluppo sociale dei neonati …

Accarezzare gentilmente u…

Malattia di Huntington: individu…

[caption id="attachme…

Schizofrenia: maggiori i success…

[caption id="attachme…

L'eccesso alle cure innovative è…

Al contrario di quanto so…

Microalbuminuria e rischi cardio…

[caption id="attachme…

Lupus Eritematoso Sistemico: il …

Il mal di testa e' un si…

Ovulo non fecondato è brevettabi…

Sentenza della Corte Ue s…

Sclerosi multipla: scatola elett…

E' stato pubblicato dalla…

Difetti della coagulazione e odo…

Roma, 21 novembre 2013 - …

29 ottobre 2010: giornata mondia…

Roma, 28 ottobre 2010 – “…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Bisfenolo A, esposizione fetale aumenta rischi di cancro alla prostata

Il bisfenolo A aumenta il rischio di cancro alla prostata sin dalle primissime fasi di vita.

L’esposizione fetale al plastificante comunemente usato per ammorbidire la plastica in prodotti come bottiglie d’acqua e contenitori puo’, infatti, incrementare significativamente il pericolo di insorgenza di tumore nel tessuto prostatico umano nel corso dell’esistenza, secondo un nuovo studio condotto dall’Universita’ dell’Illinois pubblicato sulla rivista Endocrinology. bisfenol-aL’esposizione in utero al Bpa e’ di particolare interesse perche’ la sostanza che imita l’ormone estrogeno e’ stata collegata a diversi tipi di cancro, compreso quello alla prostata. “La nostra ricerca fornisce la prima prova diretta che l’esposizione del feto al Bpa durante lo sviluppo a livelli comuni nella nostra vita quotidiana aumenta il rischio di cancro alla prostata nel tessuto prostatico umano”, hanno detto i ricercatori.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi