Nuova alleanza a sostegno di 100…

Bruxelles, 29 Novembre. È…

USA: protesi addio. Per il 90% d…

Roma, 21 febbraio 201…

I risultati di un’analisi combin…

Presentati al 49° Congres…

29 OTTOBRE 2009: V GIORNATA MOND…

Annunciato da Alice I…

Parere positivo per l’approvazio…

L’inibitore di DPP4 di Bo…

Descritta una nuova rara malatti…

Sebbene non abbia ancora …

Prevenzione morbillo, parotite, …

Roma, 30 marzo 2015 - Mor…

Epatite C: ignorata dagli italia…

Sono due milioni gli ital…

Tumori: sostanza in grado di ini…

ROMA, 11 APR - Messo a pu…

Iodio in gravidanza: carenza di …

Un minore quoziente i…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Denuncia alla Corte Giustizia contro l’Italia per sperimentazione sugli animali

La Commissione europea ha denunciato l’Italia alla Corte di giustizia dell’Unione europea per mancata attuazione di disposizioni sulla sperimentazione animale nella normativa nazionale.


Su raccomandazione del commissario Ue per l’Ambiente, Janez Potocnik, la Commissione chiede alla Corte di imporre all’Italia una penale di oltre 150 mila euro al giorno.
L’esecutivo di Bruxelles ha trasmesso all’Italia una lettera di messa in mora il 31 gennaio 2013, cui è seguito un parere motivato il 21 giugno dello scorso anno. L’Italia ha risposto dichiarando che l’attuazione era prevista per lo scorso dicembre, ma l’ha poi rinviata a febbraio 2014.

Nonostante le ulteriori informazioni trasmesse dall’Italia lo scorso mese, la Commissione teme che non siano da escludere ulteriori ritardi e ha deciso quindi di deferire l’Italia alla Corte di giustizia Ue.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x