Dal liquido amniotico prelevare …

[caption id="attachme…

Boehringer Ingelheim ha sottomes…

• La prima sottomiss…

Ftalati in età pediatrica respon…

L'esposizione a sostanze …

Termites' digestive system could…

One of the peskiest h…

Dall'ormone della fame un aiuto …

Scoperta una nuova via me…

Herpes zoster: studi lo consider…

[caption id="attachme…

Glioblastoma: studio del CNR spi…

È un tumore cerebrale che…

Ospedali di qualità a misura di …

Esce oggi il nuovo bando …

L’Italia dice addio alla fenform…

L’allarme, lanciato …

Pillole con estradiolo naturale:…

Contraccezione orale su m…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Il freddo che “sfina”, in casa ed ufficio

A sostenerlo è uno studio olandese pubblicato su Trends in Endocrinology & Metabolism
Un modo originale e anche economico per buttare via qualche chilo di troppo?

Abbassare la temperatura di casa e ufficio. E’ quanto sostengono un gruppo di ricercatori olandesi del Maastricht University Medical Center in un articolo pubblicato su Trends in Endocrinology & Metabolism.nanoparticelle

I ricercatori guidati da Wouter van Marken Lichtenbelt hanno scoperto che la produzione di calore da parte dell’organismo in risposta alla sensazione di freddo può impegnare fino al 30% del bilancio energetico del corpo. Esagerare, però, non serve: per bruciare calorie, infatti, non si deve arrivare a tremare, e abbassare troppo la temperatura non aiuta a bruciare più calorie. La temperatura, quindi, non deve essere fredda, ma fresca. Al contrario, gli ambienti interni troppo caldi possono contribuire ad ampliare il girovita.

A risultati simili era già giunto un gruppo di studiosi giapponesi, secondo i quali trascorrere due ore al giorno a una temperatura di 17 gradi favorisce l’eliminazione di grasso corporeo.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!