Reimpiantate gambe quasi complet…

Ha rischiato di perdere e…

Identificate dal rene umano una …

Lo rivela uno studio dell…

Pediatria: destrosio utile contr…

Una soluzione economica e…

Cancro: nel 40% dei casi incide …

In oltre 4 casi su 10 il …

Cancro al seno: non sempre il ca…

Le donne che consumano ca…

Asma: alcuni farmaci anti-colest…

I sintomi dell'asma posso…

Malaria: super molecola arriva c…

[caption id="attachment_8…

Epatite C: farmaco per eradicarl…

Un anno dopo l'approvazio…

Mieloma: Celgene avvia programma…

[caption id="attachment_2…

Nuovi modi di interpretare i sis…

Un team internazionale di…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Il freddo che “sfina”, in casa ed ufficio

A sostenerlo è uno studio olandese pubblicato su Trends in Endocrinology & Metabolism
Un modo originale e anche economico per buttare via qualche chilo di troppo?

Abbassare la temperatura di casa e ufficio. E’ quanto sostengono un gruppo di ricercatori olandesi del Maastricht University Medical Center in un articolo pubblicato su Trends in Endocrinology & Metabolism.nanoparticelle

I ricercatori guidati da Wouter van Marken Lichtenbelt hanno scoperto che la produzione di calore da parte dell’organismo in risposta alla sensazione di freddo può impegnare fino al 30% del bilancio energetico del corpo. Esagerare, però, non serve: per bruciare calorie, infatti, non si deve arrivare a tremare, e abbassare troppo la temperatura non aiuta a bruciare più calorie. La temperatura, quindi, non deve essere fredda, ma fresca. Al contrario, gli ambienti interni troppo caldi possono contribuire ad ampliare il girovita.

A risultati simili era già giunto un gruppo di studiosi giapponesi, secondo i quali trascorrere due ore al giorno a una temperatura di 17 gradi favorisce l’eliminazione di grasso corporeo.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!