Alzheimer: ricerca in essere, pr…

Benché la scienza abb…

Cancro: scoperto processo curati…

Quando si lotta contro il…

Radicali liberi sopprimono l'app…

In uno studio sui circuit…

Dipendenza da eroina: il segreto…

Un team di scienziati del…

A OLBIA L’OPEN DAY “LA SALUTE DE…

Il 26 novembre screening …

Tumori della pelle: mutazioni di…

[caption id="attachme…

Come le renne vedono ultraviolet…

L'occhio umano percepisce…

Alzheimer: studio scopre come vi…

I ricercatori della Lund …

Ypsomed implementa con successo …

Burgdorf, 29 maggio 2014 …

[Aduc]Proteina che blocca le sta…

Un biofarmaco intelligent…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Operazione al menisco: singola iniezione di staminali per ridurre il dolore post-operatorio

Una singola iniezione di cellule staminali dopo un intervento chirurgico al menisco puo’ fornire sollievo dal dolore e aiutare la guarigione e la rigenerazione della cartilagine. Lo assicura un nuovo studio pubblicato sul ‘Journal of Bone and Joint Surgery’.


Una buona notizia se si pensa che ogni anno, solo negli Stati Uniti, viene effettuato piu’ di un milione di procedure artroscopiche al ginocchio, principalmente per il trattamento delle lesioni al menisco, la porzione cuneiforme di cartilagine che funge da ‘ammortizzatore’ tra femore e tibia nell’articolazione del ginocchio. Si tratta del primo studio di questo genere e ha analizzato l’effetto delle cellule staminali mesenchimali umane somministrate mediante iniezione intra-articolare al ginocchio, seguita da una meniscectomia parziale mediale.  Ha coinvolto 55 pazienti fra 18 e 60 anni. “La maggior parte dei pazienti che hanno ricevuto una singola iniezione di cellule staminali adulte in seguito alla chirurgia per la rimozione di tutto o di parte del menisco lacerato – assicura l’autore dello studio Thomas Vangsness, Jr dell’Usc Orthopaedic Surgery della University of Southern California – ha riportato una riduzione significativa del dolore. Alcuni hanno sperimentato un aumento di almeno il 15% del volume meniscale dopo un anno”. Insomma, i risultati hanno dimostrato che dosi anche elevate di cellule staminali mesenchimali possono essere iniettate in tutta sicurezza nel ginocchio senza formazione di tessuto anomalo.

“I risultati – conclude Vangsness – suggeriscono che le cellule staminali mesenchimali hanno il potenziale di migliorare le condizioni generali del ginocchio. Sono molto emozionato e incoraggiato da questi dati: se una singola iniezione ha avuto successo, cosa potremmo ottenere se ne somministriamo una serie?”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi