L'UE si prepara ad un progetto d…

È stato lanciato di recen…

Epilessia: i consigli della LICE…

Roma, 18 dicembre 201…

Pressione del polso alta indica …

Le persone di mezza eta' …

Sequenziando il genoma delle alg…

[caption id="attachment_7…

Distrofia miotonica: neutralizza…

[caption id="attachment_1…

Combattere il cancro riprogramma…

Il sistema di editing gen…

Traumi: possono essere ereditati…

Gli effetti psicologici d…

Scoperte le basi genetiche dei d…

Pubblicato sul Cerebral…

Fecondazione: la ricerca evidenz…

Scoperta una proteina ch…

Legge 40/2004 A 10 anni quale si…

[caption id="attachment_1…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Uso pillola contraccettiva diminuisce probabilità di gravidanza subito dopo lo stop

Le donne che usano contraccettivi di lunga durata, come la pillola e i dispositivi intrauterini, hanno una probabilita’ molto minore di dare alla luce un figlio a breve distanza dalla gravidanza precedente.


Lo afferma uno studio dell’universita’ della California pubblicato dall”American Journal of Obstetrics and Gynecology’. pregnancyL’Oms raccomanda almeno due anni tra il parto e la gravidanza successiva, ma negli Usa un terzo dei bambini nasce meno di 18 mesi dopo la prima nascita. I ricercatori californiani hanno analizzato i dati di 118mila donne che avevano avuto almeno due figli, il 64% delle quali aveva atteso almeno 18 mesi, che erano iscritte a un programma pubblico di sostegno alla donna.

Incrociando i dati sui contraccettivi scelti dalle donne con quelli delle nascite e’ emerso che i dispositivi di lunga durata, come quelli ormonali, aumentano di quattro volte la probabilita’ di avere una seconda gravidanza piu’ tardi rispetto a quelli come il condom. “L’accesso alla contraccezione – concludono gli autori – sembra dilatare lo spazio tra le gravidanze”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi