Cancro al seno: microonde contro…

[caption id="attachme…

Schizofrenia: la fondata efficac…

Un nuovo studio pubblicat…

La fatica..mentale nell'elaboraz…

[caption id="attachme…

Cellule staminali in grado di pr…

Pronte le prime cellule s…

Il singolare legame tra narcoles…

L'anello di congiunzione …

Ultima gravidanza in tarda età a…

Avere figli piu' tardi ne…

Endometriosi esterna e adenomios…

[caption id="attachment_8…

Cervello: nessuna differenza tra…

Dimenticate la teoria sec…

Scoperta nuova malattia genetica…

Non ha un nome, ma ha già…

Leucemia: individuata mutazione …

Un team di ricercatori de…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Scoperto un ormone che annulla l’effetto “sballo” della cannabis

Un gruppo di ricercatori dell’Inserm di Bordeaux ha scoperto che uno steroide naturale, l’ormone pregnenolone, riduce l’attivita’ del recettore cannabinoide di tipo 1 (CB1) nel cervello, eliminando la sensazione causata dalla Thc, l’ingrediente psicoattivo nella marijuana, e che causa l’effetto intossicante.

Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista Science. Questa scoperta potrebbe portare a nuovi modi di trattare intossicazione e dipendenza da marijuana e potrebbe permettere ai ricercatori di isolare le sostanze a cui si devono gli effetti medicinali della marijuana mentre vengono bloccati gli effetti somatici e comportamentali.

Tetraidrocannabinolo, 3D

Tetraidrocannabinolo, 3D

Gli scienziati hanno studiato il modo in cui sostanza come cocaina, morfina, nicotina e alcol colpivano i neurosteroidi di topi, ossia steroidi prodotti direttamente nei cervelli dei roditori. In particolare, i ricercatori hanno scoperto che il Thc porta a un aumento del pregnenolone, attraverso l’attivazione del recettore CB1.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!