Lo spermatozoo che incontra l'ov…

Scienziati Usa fotografan…

Diabete di tipo 1: dal vaccino a…

Una nuova arma per la cur…

AIDS: un antibiotico insieme a a…

[caption id="attachment_6…

Il segreto della resistenza dell…

Secondo lo studio, sarebb…

AIFA: vaccini rivoluzionari, i p…

Un decennio per ottenere …

Identificato un nuovo gene respo…

[caption id="attachment_5…

Morbo di Parkinson: nuova cura c…

Una nuova terapia, che si…

USA: protesi addio. Per il 90% d…

Roma, 21 febbraio 201…

Globuli rossi da cellule stamina…

[caption id="attachment_8…

Inaspettata efficacia di un anti…

L'antidepressivo, noto c…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Come il cervello aggiunge ai ricordi piccoli tasselli di presente

La nostra memoria funziona prendendo dei frammenti dal presente e inserendoli nei ricordi passati, di fatto riscrivendoli.


Lo studio della Northwestern University e’ stato pubblicato sulla rivista Journal of Neuroscience. Piuttosto che funzionare come una videocamera, dunque, la nostra memoria “aggiorna” il passato con informazioni attuali, editando i ricordi sulla scorta delle nuove esperienze. proteina_memoria“L’amore a prima vista – spiega Donna Jo Bridge, che ha condotto lo studio – e’ un esempio di quello che molto probabilmente e’ un trucco della memoria”. Si tratta del primo studio che mostra specificamente come la memoria compie errori: molto probabilmente si tratta di un meccanismo di adattamento, che ci aiuta a sopravvivere.

“La nostra memoria si adatta costantemente per aiutarci a compiere scelte giuste”, continua il ricercatore. E questo editing, come hanno mostrato gli esperimenti condotti con 17 uomini e donne, si svolge nell’ippocampo, che ha un po’ il ruolo che nei film ha il team di effetti speciali e l’editor della pellicola.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x