Cancro: scoperto processo curati…

Quando si lotta contro il…

Nuovo Poliambulatorio Castel San…

Artrosi e osteoartrosi af…

Procreazione assistita: autorizz…

[caption id="attachment_5…

Livelli elevati di clusterina ne…

[caption id="attachment_8…

Antibiotici: GB chiede ai medici…

"Limitare la quantità d…

CNR: Studi ad alta quota per meg…

Verificare l'ipotesi seco…

BPCO: arricchire le conoscenze p…

Milano, 17 settembre 2013…

Celiachia: al San Raffaele viene…

Il San Raffaele testa l…

Donne tecno-dipendenti più a ris…

'Scusa caro, ho un c…

Gel per ecografie: FDA (Food and…

La Fda (Food and Drug Adm…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Borsite: plasma del sangue carico di piastrine si rivela più efficace del cortisone

Il trattamento con plasma carico di piastrine e’ piu’ efficace del cortisone nella terapia della borsite grave dell’anca.


Lo ha scoperto una ricerca presentata al meeting annuale dell’American Academy of Orthopaedic Surgeons (AAOS) che ha confrontato gli esiti delle iniezioni di cortisone e di PRP, plasma ricco in piastrine, su un campione di quaranta pazienti affetti da grave e cronica borsite dell’anca.    I partecipanti sono stati divisi in due gruppi. Il primo trattato con quaranta milligrammi di corticosteroide metilprednisolone, il secondo con una singola iniezione di PRP.
I parametri considerati in un periodo di dodici mesi sono stati funzionalita’, dolore e rigidita’ dell’anca prima e dopo la terapia. Dai dati della ricerca, promossa dal Nantucket Cottage Hospital (Usa), e’ emerso che le iniezioni di PRP sono nettamente piu’ efficaci e durature di quelle di cortisone per il trattamento della borsite dell’anca.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi