Al Quarto World CTC Summit di Be…

Bologna,  24 aprile 2012–…

Il ritalin nella sindrome da ipe…

[caption id="attachment_6…

Tumori: all'IRE una lecture su t…

Aumentare l'efficacia del…

Risonanza magnetica al menisco: …

[caption id="attachment_1…

Linfoma non-Hodgkin: il vaccino.

L’ICGEB e l’Università di…

Il caffè e il buonumore

Il caffè pare abbia l…

Incubo Fibroma Uterino per una d…

ULIPRISTAL ACETATO 5MG: I…

Carcinoma midollare tiroideo: ar…

[caption id="attachment_6…

Al via la Campagna #NoiFermiamoL…

Janssen Italia e il Comun…

Cervello: funzionalita' comprome…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: quando i batteri intestinali possono favorire insorgenza di polipi maligni

I microbi che vivono nell’intestino possono contribuire allo sviluppo del cancro, secondo un nuovo studio pubblicato sul ‘Journal of Experimental Medicine’.


Il cancro colonrettale e’ il risultato di una serie di cambiamenti genetici che fanno si’ che cellule sane diventino progressivamente cancerose, formando prima di tutto tumori chiamati “polipi” che alla fine diventano maligni.
I benefici dei batteri probiotici (in inglese)

I benefici dei batteri probiotici (in inglese)


Sebbene le mutazioni possano avvenire in un qualunque luogo dell’intestino, alcuni tipi di cancro al colon-retto tendono a svilupparsi in zone particolari, il che suggerisce l’azione di fattori non genetici. Gli scienziati della Icahn School of Medicine at Mount Sinai, New York, hanno mostrato che i batteri intestinali sono essenziali per lo sviluppo iniziale dei tumori al colon-retto, almeno per il modello murino. Secondo i ricercatori, i batteri attraversano le pareti intestinali e innescano infiammazioni che promuovono la crescita dei tumori.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi