Stress: trovate le molecole resp…

La risposta fisiologica a…

TEVA annuncia i progressi degli …

- I risultati clinici per…

Obesità: ricercatori usano la te…

Le persone fanno attività…

Dolore: Guido Fanelli nominato …

L’esperienza e le compete…

Morbo di Parkinson: scoperta pro…

Scoperta la proteina-sent…

L'estinzione di massa ha aiutato…

[caption id="attachme…

Il Manifesto per l'aderenza alla…

Nei Paesi occidentali l’a…

Biosimilari: le buone regole per…

Roma, 4 novembre 2014. E’…

Schizofrenia e disturbi sociali:…

Sono tipici della patolog…

Una proteina responsabile del co…

La nexilina è la proteina…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: quando i batteri intestinali possono favorire insorgenza di polipi maligni

I microbi che vivono nell’intestino possono contribuire allo sviluppo del cancro, secondo un nuovo studio pubblicato sul ‘Journal of Experimental Medicine’.


Il cancro colonrettale e’ il risultato di una serie di cambiamenti genetici che fanno si’ che cellule sane diventino progressivamente cancerose, formando prima di tutto tumori chiamati “polipi” che alla fine diventano maligni.
I benefici dei batteri probiotici (in inglese)

I benefici dei batteri probiotici (in inglese)


Sebbene le mutazioni possano avvenire in un qualunque luogo dell’intestino, alcuni tipi di cancro al colon-retto tendono a svilupparsi in zone particolari, il che suggerisce l’azione di fattori non genetici. Gli scienziati della Icahn School of Medicine at Mount Sinai, New York, hanno mostrato che i batteri intestinali sono essenziali per lo sviluppo iniziale dei tumori al colon-retto, almeno per il modello murino. Secondo i ricercatori, i batteri attraversano le pareti intestinali e innescano infiammazioni che promuovono la crescita dei tumori.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x