Caffè: aiuta a mantenere in salu…

Bere caffe' non aiuta sol…

Virus dell'Aids usato per tratta…

Il virus dell'Aids potr…

I risultati del primo studio di …

[caption id="attachment_1…

Biomarcatori e rischi cardiovasc…

[caption id="attachment_1…

Procreazione: il Censis comunica…

Tra le questioni di bioet…

Midollo osseo produce cellule ch…

Il motivo per cui si man…

Tumori: possibili soluzione tram…

Terapie innovative contro…

Con la app 'Giroclinico' la stor…

Il Policlinico di Milano …

Cancro al seno: aspirina e ibupr…

Ibuprofene e Aspirina sem…

Tumori, cancro e metastasi: ecco…

La ricerca ha prodotto 9 …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Bioprotesi: gel per incollare ossa e denti e rendere fissaggio impianti duraturo

Creato in Svezia, rende gli impianti più forti e più duraturi

Saldare le protesi dell’anca oppure realizzare impianti dentali al titanio che durano di più nel tempo. È la strada aperta da un gel creato dagli scienziati dell’Università di Uppsala, in Svezia (al tema partecipa anche l’italiana Giovanna Fragneto).  Il gel è un composto a base della proteina BMP-2 che si è rivelata in grado di stimolare il tessuto osseo e di saldarlo anche in condizioni biochimiche molto complicate: con il titanio, ad esempio, oppure in acqua. Il gel è anche molto versatile: la sua applicazione può essere controllata, può veicolare molecole di calcio per rendere i supporti più resistenti. Ad esempio, del gel bastano strati spessi pochi milionesimi di millimetro per favorire l’adesione delle strutture.

L’obiettivo di ogni intervento implantologico, sia in ortopedia che in odontoiatria. L’integrazione con il tessuto osseo dell’impianto è elemento fondamentale per la tenuta. Inoltre, il gel sarebbe anche un mezzo per aggirare il rigetto, uno dei possibili inconvenienti di materiali come il titanio.

Le proprietà della proteina e la sua capacità adesiva sono stata valutate con una tecnica di chiamata “scattering di neutroni”, in cui un fascio di neutroni interagisce con la materia da esaminare e rivela informazioni preziose sulla sua attività. Questa parte del lavoro, pubblicato su Advande Materials, è stata sviluppata p

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x